Cheeseburger – ricetta di base

Tempo risicatissimo e cazzi miei a mille. C’ho la febbre, non c’ho voglia ma lo stesso continuo a mangiare, pure se non sento i sapori. È lo spleen o forse solo questo vento di merda che mi perseguita da una settimana. Però aggiorno, pure se sto rubando la connessione da un bar, pure se non ho manco la forza di digitare sulla tastiera. Il mio è eroismo.

tumblr_inline_op16jde3n71uhszn0_540

Immaginami così.

Torna la rubrica de Lo chef presenta, quella rubrica dove l’unica cosa che conta è avere fame, perché tutto si cucina (quasi) da sé. E cosa ti propongo? Il cheeseburger.
Bistrattato dai fast food di tutto il mondo, servito con plastica all’interno e stupidi cetrioli insapori, oggi imparerai a prepararlo a casa, con tutte le varianti del caso: cipolla o non cipolla? Quali salse? Che formaggio?
Stiamo sempre parlando del panino AMERICANO. Più in là ne assembleremo un paio in cui i sapori si distingueranno e la carne sarà valorizzata. Ma per oggi la regola è solo una ed una soltanto: realizzare del foodporn.
Poiché carnazza, cheddar scioltissimo e l’uovo che cola per tutto il panino è una roba da food porn, ma in fin dei conti il gusto è quel che è.

Anche. La prossima volta lo provo, questo topping al weird.

In questo caso la lista degli ingredienti è assolutamente casuale. Dipenderà dalla tua voglia di abbinare schifezze: puoi tenerti semplice od esagerare, fai te.

Go, go, go!

Per preparare un cheeseburger hai bisogno di:

  • Un panino morbido, quello con i semini sopra. Compro il Roberto, ma tanto son tutti uguali;
  • 250 grammi di macinato di manzo. Volendo puoi usare un macinato misto, ma in quel caso usa comunque una quantità di carne di maiale minore rispetto a quella di manzo. Tipo 180 grammi di manzo ed il resto maiale. Attenzione: se usi la carne di maiale devi cuocere STRABENE la carne;
  • sale, pepe, un cucchiaio d’olio;
  • un pomodoro;
  • un uovo fresco + un cucchiaino d’olio per cuocerlo;
  • 60 grammi di cheddar a fettine;
  • salse a piacere. Ketchup, barbecue, salsa all’aglio, roba piccante oppure maionese;
  • una cipolla rossa;
  • 40 grammi di pancetta.
  • quello che ti viene in mente. Magari hai idee migliori delle mie. Magari vuoi metterci le patatine in mezzo o un crocché di patate o una mozzarella in carrozza. Oggi tutto è permesso.

Partiamo, che già c’è chi si lamenta.

galactipol.JPG

Quello che senti non è il temporale, ma il suo stomaco.

Angolo Capitan Ovvio: come già anticipato, non esiste UN solo modo per preparare un cheeseburger. Oggi te ne propongo uno di base, tu ispirati e dai il tuo peggio.

Ora sì che siamo pronti.

Creare l’hamburger da zero è la roba più facile del mondo.
Macinato in una ciotola, aggiungi sale e pep ed impasta il minimo indispensabile per mescolare gli ingredienti. Tieni conto che il sale, in genere, si mette solo all’esterno per non asciugare la carne, ma io me ne frego abbastanza. Vedi tu come ti piace (se usi macinato misto puoi salare tranquillamente perché non si asciugherà mai).

Prendi il macinato in mano e forma una palla.

Schiaccia questa palla su un piatto, con il palmo della mano.
Verrà rotondo quasi senza sforzo.

Puoi anche creare 2 mini hambuger con questa dose di carne. Dipende da te: vuoi un panino alto quanto Godzilla o largo quanto Mr. Creosote? Non cambia niente, tanto non riuscirai ad infilartelo in bocca in nessuna maniera.

Prepara gli altri ingredienti: taglia il pomodoro a fettine.

Taglia il pane in due parti ed apri la confezione del formaggio.
Se hai deciso di mettere altri ortaggi (l’insalata, per esempio), sciacquali.

Vuoi preparare la cipolla? Tagliala sottile e mettila in un contenitore per microonde, di quelli con il coperchio ermetico. Metti poco olio (5 grammi), mescola il tutto con le mani. Chiudi col coperchio e caccia nel fornetto per circa 8 minuti, a massima potenza. A metà tira fuori il tutto (attenta a non bruciarti) e mescola la cipolla.
Alla fine eccola qui:

Puoi cucinare la carne in 2 modi diversi. La prima è metterla su una piastra calda, senza grassi, cuocere  a fiamma alta finché sarà cotta.
Io, però, preferisco la cottura in padella con un filo d’olio.

Versa un cucchiaio d’olio in una padella. Appena è caldo, con una fiamma media, adagiaci sopra gli hamburger.

Fai cuocere per i primi minuti con una fiamma bella vivace, così scottiamo le superfici.
Ogni paio di minuti gira la carne.

Sala e pepa, su ogni lato. Ovviamente vacci piano, perché hai salato anche l’interno.
Raggiungi uno stato di bruciacchiamento come questo:

A questo punto comincia a mettere un’altra padella su una fiamma bassa: la useremo per scaldare leggermente il pane.
Se vuoi fare l’uovo, metti anche un padellino piccolo, con un cucchiaino d’olio, su un’altra fiamma molto bassa.

Ricopri l’hamburger con le fette di cheddar e prosegui la cottura abbassando la fiamma.

Hai optato per hamburger piccoli? Non cambia molto, dovrai solo coprire ogni fetta di carne con una fetta di formaggio:

Adesso non girerai più la carne, quindi possiamo occuparci del resto.
Assicurati che il cucchiaino di olio del padellino sia ben disperso per tutta la superficie, poi cacciaci l’uovo:

Mettici un po’ di sale e fai cuocere a fiamma bassa fino a quando il bianco diverrà bianchissimo. Poi tienilo da parte:

Nell’altra padella metti le fette di pane e fallo tostare. Stacci dietro: deve colorarsi parecchio ma non bruciarsi.

Se nel frattempo vedi che il formaggio non si è ancora del tutto sciolto, puoi anche mettere un coperchio per accelerare l’operazione.

Ecco cosa devi raggiungere:

Hai optato non per l’uovo ma per della pancetta croccante?
Facilissima da preparare. Ti basta scaldare una padella antiaderente, a fiamma alta. Adagia poi la pancetta.

Fai andare per un paio di minuti, girandola, finché sarà bella colorata e croccante. Non c’è bisogno di abbassare la fiamma.
Mettila poi a riposare in un piatto e valuta tu se l’hai scaldata abbastanza: quando si raffredderà saprai quanto è croccante. Nel caso, ripeti l’operazione.
Quando hai raggiunto la croccantezza desiderata, tagliuzza la pancetta con delle forbici.

Abbiamo tutto ed ora si assembla!
Sulla base appoggia i pomodori:

Poi la carne formaggiata e sopra fai scivolare l’uovo.
Se ti va, puoi spalmare un po’ di maionese sulla testa del pane, ci sta bene.

Ma se non vuoi l’uovo?
A quel punto ci metti quello che vuoi.
Per esempio melanzane sott’olio e salsa piccante:

Oppure, per fomentare il vegetariano che è in te, un po’ di insalata:

Il limite qui è solo il cielo, anche se io c’ho un debole per l’uovo. Che guarda cosa fa, quando chiudi tutto:

Hai scelto la pancetta croccante, la cipolla e due hamburger?
In quel caso versa un po’ di salsa sulla base del panino, poi appoggia una fetta di carne. Metti metà della pancetta, poi altra fetta di carne ed ancora pancetta. Infine salse.
Sull’altra metà del panino vai con la cipolla, una fetta di pomodoro e basta.

Chiudilo e dimmi se non è foodporn:

Volendo, se il panino è abbastanza grande, puoi affiancarli, per rendere tutto più masticabile:

Quale che sia stata la tua scelta, Ooa siediti e mangia, sporcandoti più possibile.
Perché sì, la buona educazione a tavola si sfancula parecchio, quando per le mani c’hai un panino che trasuda di tutto già solo se lo guardi.

Una signora che ha sottovalutato e non si è portata abbastanza tovaglioli a casa.

Ciao e buon appetito!

Un pensiero su “Cheeseburger – ricetta di base

  1. Pingback: Hulkburger + tutorial per pulire i friggitelli – I love food more than people.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...