Pasta con tonno in scatola, pomodori secchi e tanta vergogna.

Avevo parlato malissimo del tonno in scatola, lo so. Ma ho l’influenza da tre settimane e quindi non sento i gusti, in più i pescivendoli durante il weekend non sono sempre raggiungibili. Dunque capita che quel cibo discutibile venga ancora cucinato (se di cucina osiamo parlare).

tumblr_opmcc7uzud1t7lixko1_400

So che tra voi ci sono tanti estimatori del tonno in scatola, magari all’olio. Posso solo rabbrividire e commentare così.

Quindi inauguriamo la nuova settimana con una ricetta dalle difficoltà vertiginose: una stupida pasta al tonno, con pomodori secchi e menta che puoi tranquillamente sostituire con del prezzemolo. Il mio palato non riconosce alcuni sapori e la menta si è persa nei meandri della mia bocca. Però chi ha mangiato con me ha detto che ci stava bene, quindi vedi tu se vuoi provare o no.

Per preparare una pasta con tonno e pomodori secchi, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di pasta corta;
  • 250 grammi di tonno al naturale. Evita quello all’olio, non perché è grasso ma perché è indigeribile e sta in olio di merda. Dai.
  • 150 grammi di pomodori secchi. Questi sott’olio;
  • 20 grammi d’olio;
  • prezzemolo oppure menta;
  • una cipolla rossa.

La tua più grande preoccupazione durante questa lezione di alta cucina sarà questa:

tumblr_lhffatnh7l1qhbkx4o1_r1_500

Domande vitali.

Per il resto in una ventina di minuti, bolle dell’acqua della pasta comprese, avremo finito.

Quindi, Go, go, go!

Metti l’acqua della pasta a bollire.
Apri le scatolette di tonno e leva tutto il liquido. Per farlo puoi aiutarti con un colino a maglie strette: schiacci il tonno e l’acqua se ne va a fanculo. Stop.

Fai lo stesso lavoro con i pomodori secchi, poi tagliali a pezzetti. Usa le forbici, che fai prima.

Trita anche la cipolla e partiamo.

In una padella caccia 20 grammi d’olio e fai soffriggere la cipolla tritata. Fiamma medio bassa, deve soffriggere, non appassire piano piano.

Dopo circa 5 minuti la cipolla si sarà un po’ ammorbidita ed allora aggiungi sia i pomodori secchi che la menta (o il prezzemolo).

Non dovresti avere bisogno di olio aggiuntivo, poiché i pomodori secchi ne sono intrisi da far schifo. Lascia il tutto a scaldarsi a fiamma medio bassa per pochi minuti. Giusto il tempo necessario per fingere di stare lavorando.  Aggiusta di sale e poi caccia dentro pure il tonno. Spezzettalo con un cucchiaio di legno, mescola bene e poi spegni in attesa della pasta .

Non usare menta o prezzemolo secchi, poiché non hanno proprio lo stesso gusto: piuttosto non metterli proprio.

Scola la pasta un minuto prima del tempo indicato sulla confezione, buttala in padella e concludi lì la cottura. Bagna con l’acqua se ti sembra troppo secca.
Oppure scola la pasta e mescola tutto e basta, senza concludere proprio niente: non è che cambi tanto.

Prepara le porzioni e sui piatti cospargi con altra menta o prezzemolo.
Ecco cosa dovresti avere davanti a te:

Ciao e buon appetito!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...