Trofie coi broccoli

Sono vittima di un trasloco. Ho le mutande ancora inscatolate, a malapena riesco a lavarmi eppure eccomi qui, pronta con l’ennesima ricetta che ti salverà la cena.

tumblr_ondvubfihi1rl04amo1_500

Tu, questa sera.

Che si mangia? Trofie fresche con i broccoli.

Per preparare le trofie fresche con i broccoli, per due persone, hai bisogno di:

  • 250 grammi di trofie fresche;
  • uno spicchio d’aglio;
  • 20 grammi d’olio + un cucchiaio d’olio a testa da mettere sui piatti;
  • 10 acciughe sott’olio;
  • peperoncino. Fresco, secco, sott’olio. Quello che conta è che non meni troppo: tenderebbe a coprire la verdura, invece il compito è quello di accompagnarla;
  • 500-600 grammi di broccoli. Se sono surgelati, non avrai problemi col peso. Freschi, devi ricordarti che gli scarti sono parecchi, quindi regolati.

Iniziamo dai broccoli.
Il tutorial per cuocere in padella quelli freschi lo trovi qui. Devi solo aggiungere le acciughe, per il resto il procedimento è praticamente lo stesso.
Per questo piatto, invece, useremo quelli surgelati perché questi avevo e quindi facciamocene una ragione.

Dedicato al fruttivendolo che oggi non ha soddisfatto i miei desideri mangerecci. 

So che si usa bollire in abbondante acqua salata, ma io preferisco la cottura in padella. I broccoli vengono più croccanti e non rilasciano cattivo odore.
Però non li uso da surgelati, come non uso nessuna verdura in questa maniera: li faccio scongelare lentamente e poi li uso come un qualsiasi ortaggio fresco.
Come si fa?
Semplice: pesa la quantità di broccolo che ti occorre e mettila in un recipiente, dopodiché cacciala in frigo. Ci vorrà tutta una giornata, quindi se ti decidi il giorno prima è meglio. Nel caso in cui non avessi abbastanza tempo, non c’è problema: basta che sciacqui i broccoli sotto l’acqua corrente, acqua appena appena tiepida. Fiotto non violento, altrimenti spacchi tutto.

Ti ho stupito, eh? Quante cose si imparano, da Pizzakaiju.

Una volta che hai i broccoli scongelati, riducili in cimette piccole.

Metti l’acqua della pasta bollire. Salala poco, che abbiamo già le acciughe che faranno quello sporco lavoro.

In una padella versa i 20 grammi d’olio ed unisci anche un po’ di peperoncino, 10 acciughe ed uno spicchio d’aglio con lo spremiaglio.
Se hai dell’aglio non proprio freschissimo, invece, togligli l’anima e tritalo.

tumblr_p2yksvytny1wi1npuo1_250

Ti vedo stupita.

Cos’è l’anima?
Ti faccio vedere, così ci sbrighiamo.

Hai presente quando trovi del verde al centro dello spicchio?

tumblr_p4pwl4pdir1r0awsqo4_1280

Questo?

Ci crea problemi di digestione (e a me fa venire pure una sete della madonna), quindi bisogna estrarlo.

Taglia a metà lo spicchio.
Infila la punta di un coltello sotto la capocchia verde. Così:

tumblr_p4pwl4pdir1r0awsqo5_1280

Ed ecco il risultato:

tumblr_p4pwl4pdir1r0awsqo6_1280

Ripeti l’operazione con l’altra metà dello spicchio.

Tornando alla padella: 20 grammi d’olio, del peperoncino, 10 acciughe e lo spicchio d’aglio.

Fai soffriggere il tutto a fiamma bassa, fino a quando le acciughe si saranno spappolate.

Adesso butta dentro anche i broccoli.

Cuoci a fuoco a medio basso, con il coperchio, girando ogni tanto. Se occorre – e probabilmente occorrerà – bagna il tutto con l’acqua di cottura della pasta.
Se i broccoli freschi hanno bisogno di almeno 20 minuti di cottura e di una fiamma un po’ più intensa, con quelli surgelati in dieci minuti si ottiene praticamente lo stesso risultato.
Quando riesci a a spaccare i gambi con un cucchiaio di legno, siamo quasi pronti. Quindi abbassa la fiamma al minimo, togli il coperchio ed attendi l’arrivo della pasta.
Assaggia, anche, ed aggiusta di sale. E se serve bagna con dell’altra acqua della pasta.

Eccoli verso la fine della preparazione:

A me piacciono non troppo papposi, ma nessuno ti vieta di continuare la cottura fino ad ottenere una crema (sempreaiutandoti con l’acqua della pasta).

Scola le trofie tre minuti prima del tempo indicato sulla confezione (senza buttare via la loro acqua) e cacciale direttamente in padella.

Concludi lì la cottura, a fiamma medio alta, aggiungendo l’acqua per ottenere un risultato non asciutto.

Impiatta, versa un cucchiaio d’olio per porzione ed ecco cosa dovresti avere davanti a te:

Ciao e buon appetito!