Una stupida pasta con tonno e limone che però tanto stupida non è.

Ogni volta che qualcuno mi propone una stupida pasta col tonno, più o meno la mia risposta è sempre uguale:

giphy

Mi piace il tonno fresco, disprezzo un po’ quello in scatola e figurarsi cosa posso pensare dell’olio in cui macera per decenni. Però in credenza ho sempre una scorta di colatura di alici, quindi non ho saputo resistere e – incurante del pericolo come sono – ho sperimentato.

Non so se sai cosa sia la colatura di alici, è un’altra di quelle creature mitologiche regionali che magari non si trova ovunque, tipo la ‘nduja. In poche parole è un liquido che sa di pesce, salatissimo, che va usato con molta parsimonia. Un giorno la useremo come condimento principale ed unico per una pasta tanto semplice quanto ottima (a patto che si mangi salato, altrimenti risulta immangiabile persino se dosata in modo accurato), ma oggi servirà solo per aromatizzare dell’olio e rivitalizzare il tonno. Per conferire un po’ di odore di pesce, diciamo.
Te la presento, eccola qui:

tumblr_ovp8lmeqnv1r0awsqo2_540

Non ho comprato il tonno in scatola da 4 soldi, ma quello in vetro. E sì, ovviamente sott’olio.
Go, go, go!

Per preparare i fusilli al tonno e limone, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di pasta corta;
  • il succo di mezzo limone, di Sorrento se possibile;
  • 30 grammi d’olio;
  • 20 grammi di colatura di alici;
  • 250 grammi di filetti di tonno. Possibilmente al naturale.
  • prezzemolo;
  • uno spicchio d’aglio;
  • pepe.

Metti subito l’acqua della pasta a bollire, che ci vorrà pochissimo.

Mentre attendi le bolle, prepariamo tutto il resto.
Se sei un miscredente ed hai comprato il tonno sottolio, togli il tonno dal suo olio e butta quel liquido immondo. Asciuga il pesce più possibile, aiutandoti con della carta da cucina.
Se lo hai acquistato al naturale, devi solo scolarlo.

tumblr_p1l1po21uv1r0awsqo2_1280

Taglia a pezzetti l’aglio.
Trita il prezzemolo.
Spremi il succo del limone.

tumblr_p1l1po21uv1r0awsqo3_1280

Sulla destra puoi vedere alta tecnologia. Sul fondo, taglieri con muffe.

In una padella metti 30 grammi d’olio e 20 di colatura di alici. Appena sono caldi, aggiungi l’aglio.

Soffriggi per un minuto a fiamma medio bassa, poi caccia dentro il tonno.

Cuocilo a fuoco alto per il tempo necessario a spezzettarlo, usando un cucchiaio di legno.

Spegni la fiamma e tieni semicoperto, di modo che il tonno non congeli durante l’attesa della pasta.

Cuoci la pasta al dente e scolala direttamente in padella e fai cuocere a fuoco alto per un minuto. Bagna con l’acqua di cottura, se occorre.

Spegni la fiamma e solo a questo punto aggiungi il succo di limone. Mescola tutto bene bene. Durante quest’operazione aggiungi anche del prezzemolo.

Forma i piatti. Aggiungi il pepe e spolverizza con ulteriore prezzemolo tritato. Se vuoi puoi aggiungere anche della colatura di alici ma assaggia, eh, che la colatura – come già ti ho accennato – è parecchio salata.

Dovresti avere ottenuto questo risultato:

tumblr_p1l1po21uv1r0awsqo7_1280

O questo, con le farfalle:

Nonostante mi abbia sempre fatto cagare la pasta col tonno, questa è più che mangiabile. Pizzakaiju Approved.

tumblr_ovp8lmeqnv1r0awsqo5_540

Pizzakaiju Approved.

Ciao e buon appetito!

2 pensieri su “Una stupida pasta con tonno e limone che però tanto stupida non è.

  1. Pingback: Una stupida pasta col tonno. Al sugo, questa volta. – La cucina e le bestemmie di Pizzakaiju

  2. Pingback: Pasta con colatura di alici | La cucina e le bestemmie di Pizzakaiju

I commenti sono chiusi.