Ravioli Der Untergang.

Tipo nel 2010 sperimentavo un fottio in cucina e preparavo praticamente tutto in casa. Fulgidi i ricordi di quei pomeriggi in cui cuocevo il pane carasau o la focaccia ligure.

C’erano le tagliatelle al cacao. Le zucchine marinate nelle arance. C’era il latte di mandorla e, tra le pietanze che una persona può realizzare, come non citare il seitan casalingo?

giphy1

Molto, molto prima che nascessero le fescion bloggher. Chissà che combinavo con lo zafferano…

E, tra le tante minchiate, c’erano i ravioli. Poi mi sono stancata, ho utilizzato il mio tempo in modo diverso e dei ravioli ricordavo solo ore ed ore ed ore di Metti impasto, spennella, chiudi. Con un risultato francamente scarsissimo.
Sono diventata cliente infelice di Giovanni Rana e, in fin dei conti, ho smesso di mangiare ravioli.

Tutto questo prima di trovare un sistema facilissimo e pure veloce. Io li facevo uno per uno, ‘sti ravioli del menga. Perché non ho il senso pratico, perché ho imparato da autodidatta senza che nessuno mi spiegasse quanto il mio metodo fosse cretino.
Quindi ora so, ho pure le prove, e passo il mio sapere a te.

pasolini

Capito, Pier Paolo?

Per non sbagliare ed avere abbastanza sfoglia da riempire col ripieno, ti consiglio di preparare la pasta per 3 persone, non per 2 come è nostra abitudine. Al massimo per quella sera mangerai più di un Kaiju in astinenza da radiazioni.

tumblr_nmestih35x1qm3rsfo2_400

La gioia dei mangiatori di ravioli. E di raggi gamma.

Forse non tutti sanno che Bruno Ganz, nel periodo glorioso della sua vita in cui interpretò Adolfo nei suoi ultimi giorni nel bunker, verso fine film si strafoga di ravioli al sugo. Facendo pure i complimenti alla cuoca, da brava persona educata che era.

Ovviamente i ravioli erano vegetariani, che si sa che l’amore per ogni forma di vita contraddistingueva il nostro Führer.
Dunque è mio dovere chiamare i miei ravioli Ravioli Der Untergang.

maxresdefault

Traudl Junge fa le facce pure durante la cena.

Per preparare i Ravioli Der Untergang avrai bisogno di qualche utensile:

  • la macchina per la pasta. Oppure un po’ di forza ed un mattarello;
  • mixerino ad immersione per preparare l’impasto;
  • un tagliapizza.

Ed ecco anche gli ingredienti per preparare i Ravioli Der Untergang:

  • pasta fresca per 2 persone. Ricordati che le uova devono essere a temperatura ambiente. La ricetta la conosci già, in questo post troverai solo un riassunto breve. Clicca qui per ulteriori dettagli;
  • 300 grammi di spinaci;
  • 1 uovo;
  • 150 grammi di ricotta di bufala;
  • 30 grammi di parmigiano;
  • sale, noce moscata;
  • pangrattato per lavorare.
  • Per condirli basta un sugo semplice: un barattolo di polpa di pomodoro, 10 grammi d’olio, mezza cipolla bianca e sui piatti 10 grammi di parmigiano a testa.

IMPORTANTE: in tutte le foto vedi farina. Non le ho più rifatte, ma bisogna lavorare su pangrattato. La farina si appiccicherà ovunque, ti sporcherai, bestemmierai. Il pangrattato è tuo amico, usalo.

Iniziamo. Go, go, go!

tumblr_oxxpf9ltsj1w9q1uyo3_540

No, ora ti metti a cucinare e non fai storie.

Il ripieno avanzerà, ma meglio avanzare che bestemmiare perché è poco e non avere più tempo per ricominciare da capo.

Cuoci gli spinaci a vapore. Ti basta mettere un dito d’acqua in una pentola, appoggiare dentro il cestello della cottura al vapore e riversarci sopra gli spinaci:

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo4_1280

Chiudi col coperchio (un coperchio senza sbuffo del vapore) e dieci minuti dopo dovresti avere questo risultato:

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo5_1280

Tirali fuori e mettili in uno scolapasta. Falli raffreddare un po’ e poi strizzali bene per eliminare più acqua possibile.

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo6_1280

Così.

Se decidi di usare quelli surgelati, cuocili al microonde seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Non lessarli in abbondante acqua, che poi perdono tutto il sapore.

Prepara la pasta.
Rompi un uovo per volta in un bicchiere, riversalo in una ciotola grande. Questo per evitare di avere dei pezzetti di guscio, nel caso si spaccassero in modo brutale. Riversa la farina (ogni uovo necessita di 100 grammi di farina 00) ed impasta con le mani.

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo3_1280

Forma una palla e falla riposare per una mezzora, coperta da un panno.

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo1_1280

Dividi l’impasto in tre parti e stendi ogni parte fino a raggiungere una sfoglia di forma rettangolare, bella lunga. Mi raccomando: lavora sempre con mani e tavolo sporco di pangrattato (e non farina) per evitare eventuali incollature della pasta.

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo2_1280

Ho optato per le strisce per comodità, visto che uso la macchina della pasta. Se devi usare il mattarello crea la forma che vuoi, non cambia niente. L’importante è che sia una forma che si possa richiudere su se stessa (tipo una pizza fritta, una piadina, un tacos, un sofficino… e niente, ho finito gli esempi).

Passiamo al ripieno.

Nel solito contenitore che ormai usiamo per il tritatutto ad immersione, mettiamo gli ingredienti.
Spinaci e uovo:

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo7_1280

Ricotta di bufala e noce moscata:

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo8_1280

Infine il parmigiano:

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo9_1280

Trita tutto bene, deve venire una crema omogenea.

tumblr_p7ped3j06x1r0awsqo10_1280

Mentre triti aggiungi anche un po’ di sale, ma senza esagerare. 

Trova un tavolo bello grande dove poter lavorare, avrai bisogno di spazio.
Ed ora iniziamo a capire come farcire la sfoglia.

Metà di ogni striscia di sfoglia deve essere riempita col ripieno. Devi lasciare dello spazio, perché ricordati che stiamo facendo dei ravioli e non una pasta gigante. Quindi ogni ripieno deve essere distanziato dall’altro, per avere maniera di creare i bordi. Un’immagine spiega meglio di ogni parola:

Adesso chiudi la striscia con la metà di sfoglia senza condimento. Così:

tumblr_p7pg1tosfj1r0awsqo2_1280

Con le dita schiaccia intorno ad ogni ripieno, facendo aderire bene la pasta.

tumblr_p7pg1tosfj1r0awsqo3_1280

Con una rotella taglia pizza adesso devi tagliare i ravioli.

tumblr_p7pg1tosfj1r0awsqo4_1280

Con la forchetta fai dei segnetti su ogni lato di ogni raviolo. Operazione che serve per dare la forma al raviolo e, soprattutto, a chiuderlo. 

tumblr_p7pg1tosfj1r0awsqo5_1280

Se ti dovesse capitare di bucare qualche raviolo (soprattutto se è la prima volta che li fai capiterà… e figurati se a me non è successo) non ti preoccupare che nulla è perduto. Non ho trovato ravioli aperti in acqua o nel sugo, quindi al massimo le tue creature saranno solo un po’ bruttarelle.

Ecco un raviolo finito:

tumblr_p7pg1tosfj1r0awsqo6_1280

Se dovesse capitarti di avere qualche raviolo con troppa pasta nei bordi, puoi tranquillamente eliminare l’eccesso usando il tagliapizza. Così:

tumblr_p7pg1tosfj1r0awsqo7_1280

Lavora, lavora, lavora (ci vorrà un’oretta) ed ecco di fronte a te qualche piatto di ravioli.
Ricordati di spolverare di farina la superficie su cui poserai i ravioli, per evitare che si attacchino durante il tempo di riposo.

tumblr_p7pg1tosfj1r0awsqo8_1280

Siamo pronti.
Mentre prepari il condimento, lascia i tuoi ravioli lontano da fonti di calore (quindi ben distanti da padelle e pentole bollenti): si attaccherebbero inesorabilmente ai piatti e sarebbe proprio un errore cretino.

Essendo Ravioli Der Untergang devi per forza condirli con un sugo al pomodoro. Usa i pelati, usa i pomodori veri, usa la polpa, usa quello che vuoi ma ricordati che Ganz se li pappava rossissimi.

Nell’acqua in cui cuoci i ravioli caccia dentro un paio di cucchiai d’olio, per evitare che durante la fase di bollitura si attacchino tra di loro. 

ti consiglio di immergerli in acqua uno per uno, per non spaccarli:

tumblr_p7pg1tosfj1r0awsqo9_1280

Quando l’acqua torna a bollore conta due minuti e i ravioli sono pronti. Non scolarli, tirali fuori con una schiumarola e cacciali direttamente nel sugo.

tumblr_p7pg1tosfj1r0awsqo10_1280

È stato il mio primo tentativo da una decina d’anni a questa parte. Non saranno bellissimi, ma sicuramente erano buoni.

tumblr_oyiujkriwm1r0awsqo1_12801

Per la prima volta ho sentito il gusto del ripieno, equilibrato e da sbavo.

tumblr_oyiujkriwm1r0awsqo2_1280

Che voglia.

E ancora, perché in fin dei conti sono fiera del mio pasticcio:

tumblr_oyiujkriwm1r0awsqo3_1280

Ciao e buon appetito!

o4HOhyo.jpg

Enjoy.

Un pensiero su “Ravioli Der Untergang.

  1. Pingback: Ravioli burro e salvia. – La cucina e le bestemmie di Pizzakaiju

I commenti sono chiusi.