Spaghetti aglio, olio e peperoncino

Poche cose mi fan girare le balle come sbagliare a cucinare.

tumblr_p3zrx6bagn1wzw0ebo3_500

Reagisco più o meno così.

Purtroppo capita fin troppo spesso: sperimento troppo, mi fido di incapaci totali ed il rischio del fallimento è piuttosto alto. Soprattutto quando non so proprio da che parte cominciare ed avrei bisogno di istruzioni dettagliate.

Reagisco malissimo. L’unica cosa che mi verrebbe voglia è di andare dalla pseudo-cuoca che ha scritto la ricetta e prenderla a padellate, rovesciandole in testa la succosa pietanza di merda che mi ha propinato.
Non mi si può avvicinare proprio.

tumblr_ol0gr9laun1tlsda4o1_500

Rende l’idea?

Saltare la cena però è illegale ed immorale. Non si può chiudere la giornata con la pancia vuota e con la cucina lo stesso invasa dai piatti da lavare.
Io non ce la faccio.

tumblr_n5h4efl6s41tsb8nto1_500

Già.

Quindi scatta quasi sempre il piano B. Una pizza, una pasta in bianco.
L’ultima volta abbiamo improvvisato una spaghettata con aglio, olio e peperoncino. E si può non avere una ricetta del genere, in archivio?
Dunque rimedio.

28167648_995816347247642_1080961253085507783_n

Fingere euforia.

Go, go, go!

Per preparare degli spaghetti aglio, olio e peperoncino, per due persone, hai bisogno di:

  • 200 grammi di spaghetti;
  • 60 grammi d’olio;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • del peperoncino secco (o anche fresco, non ci sono regole) e un po’ di quello in polvere per spolverare i piatti;
  • prezzemolo tritato.

Metti l’acqua della pasta a bollire.
In una padella versa l’olio e dentro mettici il peperoncino, due spicchi d’aglio tritati (o addirittura ridotti a crema con lo spremiaglio, se è buona stagione). Accendi il fuoco, fiamma medio bassa.

Schiaccia l’aglio con lo spremiaglio e butta in padella pure lui.
Fai soffriggere a fiamma media per un paio di minuti, quel tanto che basta per colorire APPENA l’aglio. Ma APPENA, eh. Poi spegni la fiamma.

Trita il prezzemolo.

Prepara gli spaghetti e scolali un minuto prima del tempo indicato sulla confezione. Ricordati di riaccendere la fiamma sotto la padella con l’olio, poiché quest’ultima dovrà essere bella calda quando arriverà la pasta.

Rovescia gli spaghetti nella padella e falli saltare, a fiamma medio alta, fino a conclusione della cottura. Gira di continuo con l’aiuto di forchettoni, pinze o quello che ti pare. Se occorre aggiungi un pochino d’acqua di cottura della pasta.

tumblr_p4jxyggkd11r0awsqo3_1280

A fiamma spenta, aggiungi anche un po’ di prezzemolo.
Comincia ad impiattare.

Ed ora la padellata del giorno in cui in casa non c’erano manco gli spaghetti:

Direttamente sui piatti cospargi con altro prezzemolo tritato e del peperoncino in polvere (se vuoi).
Dovresti avere ottenuto questo risultato:

tumblr_p4jxyggkd11r0awsqo5_1280

Un ottimo piano B, tutto considerato. Uno spera di non doverlo cucinare mai, ma tanto le insidie sono sempre in agguato (e pure i blog di cucina malefici).

Ciao e buon appetito!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...