Insalata di pollo grigliato post palestra, con datterini e lattuga.

Palestra. Cibo. Palestra. Cibo. Palestra. Cibo. Palestra. Cibo.

tumblr_owv0b518yd1uofr2ko1_540

Ammazzarsi di fatica.

Durante gli esercizi l’unico pensiero  che mi tiene su e mi permette di continuare ad ammazzarmi di fatica è il fatto certissimo che dopo mi sfonderò di cioccolata, di burro d’arachidi e di panini improbabili.

tumblr_owv0b518yd1uofr2ko2_540

E di pizza, ovvio.

Ogni tanto però vengo colta da un’eresia incomprensibile e mi cucino qualcosa che non sia solo ciccia untuosa.
Certo, poi nessuno mi vieta di sfondarmi di smarties, ma intanto a volte ci provo.
Nasce così questa insalata di pollo grigliato post palestra, che è tanto buona quanto semplice (e ti riempie pure, vai tra).

tumblr_muf2kjyik01sf5q9yo3_500

La gioia di avere della carne per pranzo.

Go, go, go!

Per preparare un’insalata di pollo grigliato post palestra, per due persone, hai bisogno di:

  • 600 grammi di petto di pollo, tagliato a fettine sottili;
  • 20 grammi di aceto balsamico;
  • 20 grammi d’olio;
  • sale
  • 400 grammi di pomodorini datterini;
  • un cespo di lattuga (pure se è piccolo, basta);
  • 30 grammi di rucola;
  • 30 grammi di maionese per porzione, da mettere sui piatti.

Scalda a fiamma altissima la piastra dove cucinerai la carne.
Quando sarà roventissima (ci vorranno circa 5 minuti) adagiaci sopra le fettine di pollo, senza aggiungere grassi.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo1_1280

Cuoci sempre a fiamma alta, girando il pollo ogni due o tre minuti con l’aiuto di una pinza. Ci vorranno meno di dieci minuti totali.
Se le fette fossero particolarmente sottili, stai attenta a non cuocerle troppo: puoi fare seccare troppo il pollo e non lo vogliamo.

A fine cottura le fettine saranno belle striate:

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo3_1280

Sposta il pollo sopra un piatto, salalo e taglialo a pezzetti.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo2_1280

Mettilo in un’insalatiera piuttosto grande.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo4_1280

Taglia i pomodorini a metà, lava l’insalata (almeno un po’, dai, che è piena di terra e magari di insetti) e tagliuzza pure la rucola, se occorre.

Ora unisci i pomodorini ed un po’ di insalata. Quanta? Vai a occhio, non ci sono regole. Mescola bene.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo5_1280

Versa 20 grammi di aceto balsamico ed i 20 di olio. Mescola di nuovo bene.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo6_1280

Infine la rucola. Poca, che poi prevale come sapore e non è cosa buona e giusta. Quella quantità che fa rilasciare il suo odore – che è buonissimo – non di più.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo7_1280

Finito! E la maionese? Consiglio di metterla dopo, a metà porzione, quando la roba è di meno e sentiresti sua Cicciosità in tutta la sua porcosità.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo8_1280

Ciao e buon appetito!

2 pensieri su “Insalata di pollo grigliato post palestra, con datterini e lattuga.

I commenti sono chiusi.