Insalata di pollo grigliato post palestra, con datterini e lattuga.

Palestra. Cibo. Palestra. Cibo. Palestra. Cibo. Palestra. Cibo.

tumblr_owv0b518yd1uofr2ko1_540

Ammazzarsi di fatica.

Durante gli esercizi l’unico pensiero  che mi tiene su e mi permette di continuare ad ammazzarmi di fatica è il fatto certissimo che dopo mi sfonderò di cioccolata, di burro d’arachidi e di panini improbabili.

tumblr_owv0b518yd1uofr2ko2_540

E di pizza, ovvio.

Ogni tanto però vengo colta da un’eresia incomprensibile e mi cucino qualcosa che non sia solo ciccia untuosa.
Certo, poi nessuno mi vieta di sfondarmi di smarties, ma intanto a volte ci provo.
Nasce così questa insalata di pollo grigliato post palestra, che è tanto buona quanto semplice (e ti riempie pure, vai tra).

tumblr_muf2kjyik01sf5q9yo3_500

La gioia di avere della carne per pranzo.

Go, go, go!

Per preparare un’insalata di pollo grigliato post palestra, per due persone, hai bisogno di:

  • 600 grammi di petto di pollo, tagliato a fettine sottili;
  • 20 grammi di aceto balsamico;
  • un cucchiaio d’olio, sale;
  • 300 grammi di pomodorini datterini;
  • qualche foglia di lattuga;
  • un po’ di rucola. Proprio poca: se sono arrivata ad usarne 30 grammi è tanto;
  • un paio di cucchiai di maionese, super facoltativi. Ma ci stanno, eccome se ci stanno.

Scalda a fiamma altissima la piastra dove cucinerai la carne.
Quando sarà roventissima (ci vorranno circa 5 minuti) adagiaci sopra le fettine di pollo, senza aggiungere grassi.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo1_1280

Cuoci sempre a fiamma alta, girando il pollo ogni due o tre minuti con l’aiuto di una pinza. Ci vorranno meno di dieci minuti totali.
Se le fette fossero particolarmente sottili, stai attenta a non cuocerle troppo: puoi fare seccare troppo il pollo e non lo vogliamo.

A fine cottura le fettine saranno belle striate:

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo3_1280

Sposta il pollo sopra un piatto, salalo e taglialo a pezzetti.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo2_1280

Mettilo in un’insalatiera piuttosto grande.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo4_1280

Taglia i pomodorini a metà, lava l’insalata (almeno un po’, dai, che è piena di terra e magari di insetti) e tagliuzza pure la rucola, se occorre.

Ora unisci i pomodorini ed un po’ di insalata. Quanta? Vai a occhio, non ci sono regole. Mescola bene.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo5_1280

Versa 20 grammi di aceto balsamico ed un cucchiaio d’olio. Mescola di nuovo bene.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo6_1280

Infine la rucola. Poca, che poi prevale come sapore e non è cosa buona e giusta. Quella quantità che fa rilasciare il suo odore – che è buonissimo – non di più.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo7_1280

Finito! Puoi servire ed accompagnare con un cucchiaio di maionese. Senza esagerare, che tanto lo sai che dopo te la mangi, la fetta di torta che avevi detto che oggi no.

tumblr_p8vgnpbzoe1r0awsqo8_1280

Ciao e buon appetito!

2 pensieri su “Insalata di pollo grigliato post palestra, con datterini e lattuga.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...