Insalata di riso venere con pesche e zenzero.

Il 2017 è stato l’anno dei fichi e dei gelsi. Ho passato l’estate ad arrampicarmi sugli alberi per panzarmi di frutta ed era diventata quasi una dipendenza.

Sembra ieri, invece è già un anno.

Quest’anno ha piovuto troppo e i fichi già stavano sugli alberi a giugno. Inutile dire che sono una vera merda ed un po’ la lacrimuccia scende.

Però. Però il fruttivendolo sta donandomi delle pesche che sono così buone che sembrano finte. Quindi era un dovere quasi morale cercare di infilarle in una cena.
Hai con te i tuoi fedelissimi occhiali 3d? Perché – attenzione! – ti sto per stupire con un sacco di effetti speciali.

Ma di quelli dozzinali, tipo questo.

Ti propongo una bella insalata di riso venere. Dentro ci sono giusto le pesche, un po’ d’olio, il basilico e lo zenzero fresco.
Facile, strana e merita.

Ho rubato l’idea a La cucina di Lice, perché non mi stancherò mai di ripetere che il Kaiju non si inventa (quasi) mai niente.

Go, go, go!

Non sei contenta di tutte le ricette strane che passano da queste parti?

Per preparare del riso venere con pesche e zenzero, per due persone, hai bisogno di:

  • 200 grammi di riso venere;
  • 400 grammi di pesche. Usa quelle che vuoi, magari non quelle supermorbide e superliquide. Io ho usato un misto, dopo te lo faccio vedere;
  • 20 grammi d’olio, poco sale;
  • una decina di foglie di basilico;
  • zenzero fresco.

Innanzitutto ti presento lo zenzero.

Tritarlo è un po’ una rottura di scatole e so che saresti tentata di usare quello in polvere, ma c’è una differenza così grande nel sapore che forse forse forse vale la pena sbattersi un po’.
Ma, prima di iniziare, metti a bollire il riso.

Mentre attendi che il riso venere sia pronto, prepara tutti gli altri ingredienti.
Con un pelapatate leva la buccia allo zenzero e poi, con l’aiuto di cristi e madonne, grattugialo. Puoi decidere di tagliarlo a pezzi e farti aiutare da un mixer oppure puoi usare la grattugia.
Non cambia niente: sempre una pappetta informe otterrai.

Se non lo hai mai mangiato prima, assaggialo. Gusto fortissimo.
Che però si attenuerà di brutto nel riso, quindi non temerlo. Non ti do una quantità esatta da usare perché è un po’ come il pepe o il peperoncino: va troppo a gusti. Il mio consiglio è di metterne un po’ nella ciotola ed aggiungerne su ogni piatto a seconda della tolleranza di ognuno.

Ecco le pesche che ho usato, metà di ognuna:

Lava le tue pesche e tagliale a pezzi.

Appena il riso è pronto sciacqualo con l’acqua fredda, nello scolapasta.

Caccia il riso in una ciotola piuttosto grande. Condiscilo con 20 grammi d’olio, le pesche  a pezzi, le 10 foglie di basilico spezzettate con le mani, un po’ di zenzero e poco sale.

Mescola il tutto molto bene.

Fai le porzioni e, come preannunciato, aggiungi altro zenzero a piacere.

Ecco qui cosa dovresti avere davanti:

Ciao e buon appetito!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...