Frittelle di feta e zucca.

Stasera si frigge.

Lo sguardo di chi ha già sentito questa frase.

Avevo promesso delle frittelle molto più buone di quelle zucchinose e sono qui per mantenere il giuramento solenne.
Sappi che dentro c’è la zucca, certo, ma soprattutto c’è la feta.
Più che frittelle sono delle bombe che ti si piazzeranno sullo stomaco e non se ne andranno tanto facilmente.
A differenza di quelle zucchinose, infatti, ti consiglio di usarle come cena, perché qualsiasi cosa tu volessi ingerire prima o dopo ti farà pentire di essere nata.

E puoi inventarti tutti gli esercizi strani che vuoi, sei destinata a fallire contro le bombe di feta.

Ho rubato la ricetta ad Apriti Sesamo, usando però il procedimento imparato ieri per far cacciare l’acqua dalla verdura.
E sappi che la zucca è composta al 99 per cento di acqua, a quanto pare.

Ora basta anticipazioni: Go, go, go!

Una gif che vuole simboleggiare quello che sta lì e pensa Ecco, l’ennesima giornata di palestra buttata. 

Per preparare delle frittelle di zucca e feta, per due persone, hai bisogno di:

  • 2 uova;
  • 200 grammi di feta;
  • 350 grammi di zucca;
  • 100 grammi di farina;
  • sale;
  • olio per friggere. Non mi stancherò mai di ripetere che non uso l’olio di semi, bensì l’olio extra vergine di oliva. È meno pesante, più sano e poi raggiunge delle temperature più elevate, che non guasta. Non usarne uno buono, va benissimo un qualsiasi olio industriale.

Pulisci la zucca: togli i semi e i filamenti e tutta la buccia.
Grattugiala con i fori grandi della grattugia e mettila in una ciotola: caccia un po’ di sale e mescola. Lasciala riposare mentre prepariamo tutti gli altri ingredienti.

Apri la feta e sciacquala sotto l’acqua corrente fredda. Dobbiamo togliere il liquidino in cui risiede dalla notte dei tempi.

Rompi le uova e mettile in una ciotola. Come dico sempre, spaccane una per volta in un bicchiere e poi travasale, sempre una per volta, nella ciotola grande: eviterai spiacevoli conseguenze con i gusci.
Sbatti brevemente le uova, poi sbriciola lì dentro la feta, con le mani e in maniera grossolana.
Mescola bene.

Nel frattempo la zucca avrà cacciato un po’ d’acqua. Scolala più possibile, poi mettila sopra ad uno strofinaccio pulito. Chiudi lo strofinaccio e strizza il tutto finché non uscirà più liquido.

Ci vorrà qualche minuto ed un po’ di forza.

Quando riaprirai la zucca avrà dimezzato il volume e sarà diventata così:

Spezzettala con le mani dentro la ciotola e mescola bene il tutto.

Versa anche 100 grammi di farina e mescola ancora, fino ad incorporarla del tutto.

Siamo pronti per iniziare a friggere.
In un pentolino versa un paio di dita d’olio: non è una frittura ad immersione, le frittelle devono essere coperte giusto per metà. 
Lascia andare a temperatura l’olio per qualche minuto, a fiamma media.

Prendi due cucchiai: con uno raccogli un po’ d’impasto dalla ciotola, con l’altro spingi l’impasto dentro all’olio caldo. Fai la prova con una frittella per vedere se l’olio è pronto: se quando l’appoggi frigge, si può partire ufficialmente.

Friggi pochi pezzi per volta, altrimenti la temperatura dell’olio si abbassa. Ci vorranno 5-6 minuti a frittella, forse anche qualcosa di più: la feta è molto umida e così la zucca.
Ogni tanto girale per farle dorare bene su ogni lato.
Appoggiale poi su un piatto coperto da carta assorbente per fare colare via l’olio in eccesso.
Un paio di minuti di riposo bastano, poi puoi impiattare.

Ecco cosa dovresti avere davanti:

Ciao e buon appetito!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...