Tagliolini Re-Animator.

Ricordi il tempo in cui ti avanzavano le robe in frigorifero, stavano lì per una settimana e niente, ti ritrovavi puntualmente a buttare cipolle ammuffite, speck puzzoni e zucchine mosce?
Gioisci, quel tempo è finito.

Mai più.

Se segui questi piatti al volo, piano piano imparerai a gestire un po’ tutto quello che ti avanza. Lo sai già fare? Bravo, ma non è che devi stare qui a scoattartela troppo.
Hai buttato della verdura, in settimana? Sei nel posto giusto.
Io avevo veramente un fottio di roba che boh, l’ho messa insieme ed ho pappato.

Risultato ottimo.

Alla fine non è tanto difficile. Pensa ad una specie di combo in cui puoi sfoggiare tutte le tecniche raffinatissime che hai imparato in questi quasi due anni di blog. Un po’ il senso del gusto ce l’hai (altrimenti non avresti come primo hobby quello di strafogarti) e quindi non ti resta che svuotare gli scaffali del frigo, posare tutto sul tavolo e riflettere un paio di secondi sul da farsi.

Che fare con quei 35 grammi di pecorino di grotta avanzato?

Ormai hai capito dove voglio arrivare: al nome.
Ho messo insieme talmente tanti piccoli resti di cene che l’unico nome possibile è Tagliolini Re-Animator. Se hai visto il film sai perché, se non lo hai visto te lo consiglio proprio perché non puoi vivere con questa tremenda lacuna.

Ed ora armati di tutto l’occorrente che si parte.
Go, go, go!

La siringa da pasticcere. Una scelta insolita, ma non si sa mai.

È stato un pranzo di resti, quindi ti darò per prime le dosi che ho usato per davvero e subito in successione quelle che dovresti usare nel caso volessi fare la spesa e crearla da capo.

Per preparare dei Tagliolini Re-Animator, per due persone, hai bisogno di:

  • Tagliolini. Per crearli hai bisogno di 2 uova, 200 grammi di farina 00 e questo procedimento qui. In questo ricetta erano solo un rimasuglio, ho usato la pasta rimasta durante la creazione delle lasagne e l’ho trasformata in tagliolini. Non tagliatelle perché così sarebbero sembrati di più, dato che i tagliolini sono sottilissimi;
  • 100 grammi di carote e 200 grammi di piselli. Le carote erano vecchie e molli ed i piselli erano surgelati. Sinceramente ti consiglierei di usare 300 grammi di carote e basta perché a me piacciono un sacco, altrimenti  fai 200 di carote e 150 di piselli;
  • 120 grammi di ricotta di mucca. È poca, me la sono fatta bastare. Alzerei a 250.
  • 60 grammi tra pancetta e guanciale. Compra 100 grammi di pancetta cicciosa e sei a posto;
  • 40 grammi di parmigiano. L’unica dose che non cambia;
  • 2 cucchiai d’olio da mettere nell’acqua della pasta.

Ecco la panoramica degli ingredienti.

Mancano i piselli.

Devi:

  • scongelare i piselli, se hai deciso di utilizzarli. Devi metterli in frigo la sera prima, il giorno dopo saranno perfetti. Se non hai tutto quel tempo a disposizione ti basta passarli sotto l’acqua appena appena tiepida, finché non sono più ghiacciati;
  • preparare la pasta all’uovo. Come sai le uova devono essere a temperatura ambiente e l’impasto deve riposare per 30 minuti prima di poter creare i tagliolini;
  • lavare le carote, raschiare la parte esterna con un pelapatate e tagliarle a rondelle;
  • tagliare a dadini piccoli la pancetta (o il salume che stai usando);
  • grattugiare il parmigiano. A polvere o leggermente più grande: è uguale.

Quando arrivi a questo punto possiamo cucinare per davvero.

L’epicissimo momento della creazione.

Metti l’acqua della pasta a bollire. Versaci dentro 2 cucchiai d’olio (uno per ogni persona che mangia) così aiuterai la pasta a non attaccarsi.

In un pentolino piccolo versa un dito d’acqua e cacciaci dentro le carote. Chiudi col coperchio, fiamma medio bassa, e fai bollire.

Ogni tanto controlla. Le carote saranno pronte quando saranno infilzabili con una forchetta. Però stacci attenta: buone le carote lessate, meno buone le carote totalmente spappolose.

Così.

Mentre attendi le carote butta in una padella la pancetta (o il guanciale).

Fai scaldare a fiamma medio bassa, finché non cacciano tutto il grasso che conservano gelosamente. Gira spesso, sennò si bruciano.

Se hai usato il guanciale sarà parecchio unto, con la pancetta un po’ meno:

Ora unisci i piselli (se hai scelto di usare i piselli). Se non li usi, spegni la fiamma e basta.

Fai andare i piselli per tre minuti, cinque al massimo, poi puoi spegnere ed attendere la pasta.

Hai controllato le carote? Sono pronte?
Allora spegni la fiamma, togli il coperchio, sposta il pentolino dal fornello (che è caldo) e lascia riposare un attimo.

In una ciotola piuttosto grande – grande abbastanza da poterci saltare la pasta dentro – metti la ricotta. Cacciaci dentro anche le carote ed un pochino di acqua della loro cottura (che è piena di roba carotosa ed è roba tanto buona). Poca, meglio aggiungerne un cucchiaio alla volta.
Bisogna creare una crema:

Io non l’ho messo perché mi sono decisa dopo, però tu puoi cacciare dentro anche il parmigiano e concludere la formazione della crema (che deve sempre avere la consistenza della foto qui sopra). Assaggia e metti un po’ di sale.

Perché ti ho fatto riposare le carote e la loro acqua? Perché con troppo calore la ricotta caglierebbe, quindi devi far calare la temperatura.

Riaccendi – bassa bassa – la fiamma della padella con la pancetta.

Appena l’acqua bolle aggiungi il sale, cala i tagliolini, chiudi col coperchio e conta fino a 30. Se la pasta è secca, conta fino a 45. 
Scolala, senza buttare l’acqua di cottura, e poi versala nella padella per concludere la preparazione.

Fiamma alta, mescola di continuo e fai assorbire ai tagliolini tutta la ciccia lasciata dai salumi.

Unisci poi i tagliolini nella ciotola con le carote e la ricotta. Mescola bene e, se occorre, aggiungi altra acqua per aggiustare la cremosità.

Prepara i piatti e tu dovresti avere una cosa simile a questa, solo con molta più ricotta:

Siediti e mangia, che te lo sei meritato.

Ciao e buon appetito!

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...