Trofie con burro d’arachidi e bacon

Non mi piace parlare delle robe che mi fan cagare.

#bambi from Films and TV series
#bambi from Films and TV series
La filosofia ideale.

È pure uno spreco di forze e di tempo star lì a menarla su un film che mi ha fatto schifo o su robe orrende capitate durante la giornata. Chi se le vuole ricordare? Chi vorrebbe leggerle, poi? E per fare che, per aspettare il proprio turno e gettare nel nulla altre secchiate di merda, in una specie di giochino in cui chi si lamenta di più vince la carogna più grossa?
Ho capito che lo fan tutti, che è tutta una grossa competizione alla malattia fittizia più stupefacente, alla sofferenza ostentata e c’è persino chi manco ha seppellito i genitori che già scrive il RIP su Facebook.

Un comportamento che – per inciso ma mica tanto – a me provoca ribrezzo.

#doctor who from oscar winner peter capaldi
Concordo.

Quindi, per fare una roba completamente diversa, oggi voglio descrivere la mia gioia per una cosa da nulla ma che mi sta facendo vivere le mie giornate social nel migliore dei modi.
Signori e Signore, io sono CONTENTA – stavo per scrivere FELICE, ma che esagerazione! – di essere un cazzeggiatore attivo di TikTok.

Introspection GIF
Herzog, ti troveresti bene. Lì cazzeggiamo e basta.

Parliamoci chiaro: pure lì è pieno di stronzi che riversano la loro frustrazione in commenti scritti in lingue spesso incomprensibili. Tuttavia non parlo dell’utenza: parlo proprio del servizio.
Per la prima volta da quasi 15 anni di social network io mi sento ascoltata: tutto funziona e quando non funziona basta compiere un’azione tanto banale quanto INCREDIBILE: inviare una segnalazione.
Pochi minuti dopo il tuo problema è stato risolto da omini invisibili ma sempre all’erta, agili e scattanti come tutti i grandi eroi.

#marveledit from you're a good man, sam
E tu esulti. TIKTOK FOREVER!

Addirittura un paio di giorni fa mi hanno rimosso un video perché qualcuno lo aveva segnalato per motivi che BOH. Ho scritto all’assistenza, spiegato perché il video non stava violando le norme contrattuali e 4 ore dopo era di nuovo online, con tanto di scuse ufficiali.

Sai quante volte ho scritto a Facebook e Instagram? Tipo MILIARDI. L’anno scorso ho avuto per un intero mese Instagram non funzionante, avrò mandato 543785947358375934 segnalazioni AL MINUTO.
Mai risposto.
MAI.

#Child’s Play from What's Your Favourite Scary Movie?
Io così.

Per non parlare dei contenuti. Se per Facebook sei invisibile e per Instagram manco PAGANDO i tuoi video vanno in giro (forse pagando TANTO sì, ma scusa se non ho alcuna voglia di sperimentare la cosa), su TikTok sei in prima linea solo per il fatto che USI il social. Anzi, più lo usi e più il tuo video gira, come segno di ringraziamento.
Certo, se fai contenuti di merda ti attacchi al cazzo lo stesso – come è giusto che sia – ma non sei penalizzato solo perché non ti conosce nessuno. ANZI: più il tuo profilo è nuovo e più cercano di darti visibilità, che è una roba che veramente nessuno mai prima di ora.

Insomma, TikTok, io ti voglio bene.

#the dark knight from state of dreaming
Io così quando rispondo ai miliardi di commenti di haters, ma se sono su TikTok io mi diverto pure con loro.

E non inizio neppure a spiegare quanto sia carino passarci le ore, lì sopra, anche da succhiatore di contenuti. Tra balletti, cibo, assaggi, ricette, foodporn, gatti e pinguini io non mi staccherei mai. Video innocui cibano il mio cervello spesso stanco di una totale leggerezza composta da musica e battute.
A volte battute di merda, vero.
A volte c’è gente antipatica, vero.
A volte c’è chi si crede stocazzo solo perché ha centomila followers, vero.

Quello è perché il materiale umano è scadente, in ogni circostanza, nulla può TIKTOK.
Per il resto, TikTok è la piattaforma che consiglierei a chiunque voglia iniziare a postare le proprie cose (sempre ammesso che riesca a condensarle in 59 secondi).

Ed ora prepariamo una roba che aspettavamo da tempo: una pasta con burro d’arachidi e bacon.

#disneyedit from different day, same old 🦄
Esatto.

Avevo già fatto delle sperimentazioni di risotto e tutto era andato male: gusti non bilanciati, burro d’arachidi sacrificato.
Poi ho trovato una ricetta online moooolto più complessa (in maniera inutile) di quella che ti sto per dare ed ammetto di avere avuto un po’ di perplessità: pomodoro e burro d’arachidi. Limone. Siamo sicuri?
Ho controllato un po’ di cucine nel mondo, pomodoro e burro d’arachidi è una coppia molto usata. Addirittura c’è un’insalata con pomodori, burro d’arachidi e LIME.

Quindi mi sono convinta, ho agito ed ho iniziato a far sfrigolare il bacon.

#mine from allons-y!
Lo so.

Risultato? Molto buono.
Le dosi che ti metto però non sono definitive: sono un’ottima base da cui partire, ma magari il tuo palato lo vorrà più carico di come te lo consiglio io.
Insomma: assaggia. Che tanto dipende dal burro d’arachidi e dipende dal limone, non stiamo usando ingredienti standard.

Ma con questa base tutto è equilibrato, al massimo dovrai aumentare, non diminuire.

Go, go, go!

Image from MARK VOMIT
Esaltati all’idea.


Per preparare delle trofie con burro d’arachidi e bacon, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di trofie;
  • 100 grammi di bacon tagliato sottile oppure di pancetta affumicata oppure altra pancetta che ti pare. Persino lo speck;
  • 50 grammi di burro d’arachidi + altri 10 grammi da mettere su ogni piatto. Ti consiglio di preparare il burro d’arachidi in casa, usando questa ricetta;
  • 500 grammi di pomodori da sugo;
  • mezza cipolla bianca;
  • 20 grammi di concentrato di pomodoro (non fondamentale, ma se hai dei pomodoracci come è toccato a me, salva un po’ la situazione);
  • la buccia di un limone;
  • 40 grammi di limone. Considera che io uso i limoni di Sorrento che non sono molto acidi, quindi ti tocca assaggiare.

Trita la cipolla molto sottilmente (usa il mixer).
Taglia i pomodori a pezzi.

Partiamo dalla pancetta, bacon o quel cazzo che hai.
Padella antiaderente, senza aggiungere grassi, accendi una fiamma medio bassa. Falla sudare per qualche minuto, girando le fette con una pinza.

Pian piano cambieranno colore, rilasceranno ciccia e diventeranno croccanti. Guarda il colore e valuta come ti piacciono, non posso certo sapere quali sono i tuoi gusti: tieni però conto che quando le toglierai si seccheranno e diventeranno più croccanti. Se ti piace il bruciacchiato, quindi, prosegui all’infinito. Io mi fermo dopo pochi minuti, il minimo indispensabile per abbronzarla leggermente.

Metti le fettine a raffreddarsi su una grata, appoggiata su un piatto. Rilascerà la ciccia in più, che non guasta.

Quando il bacon si raffredderà, taglialo a pezzetti con un paio di forbici.

Nella ciccia rilasciata, fai soffriggere la cipolla.
Metti anche su l’acqua della pasta.

Appena è colorata, aggiungi i pomodori.

Se vuoi mettere il concentrato, è il momento di aggiungere pure lui.
Fai andare a fiamma medio bassa per una ventina di minuti scarsi: non stiamo facendo un sugo, dobbiamo solo fare spappolare i pomodori e farli asciugare un po’.
Nel frattempo puoi anche calare la pasta, perché il lavoro è quasi finito.
Dopo 20 minuti quindi avrai di fronte una roba del genere:

A fiamma spenta aggiungi 50 grammi di burro d’arachidi, la buccia di un limone grattugiata (attenzione a non prendere la parte bianca che è amara) e metà del bacon tagliato a pezzetti.

Scola la pasta e mescola bene con il condimento, aggiungi i 40 grammi di succo di limone e se il tutto fosse troppo asciutto aggiungi acqua di cottura.

Sui piatti aggiungi l’altra metà di bacon. A questo punto assaggia e se vuoi aggiungi altro burro d’arachidi (cosa che io faccio di sicuro) ed ulteriore succo di limone (a goccia, sennò sputtani tutto).

Sui piatti dovresti avere una roba del genere:

Ciao e buon appetito!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...