Riso con le patate

Potrei fare molte cose. Accendere la tv e guardare qualche cartone animato giapponese (e scrivo apposta CARTONE ANIMATO GIAPPONESE per fare venire un coccolone ai puristi ignoranti), accendere la play e fare un giro in Appalachia, potrei persino provare a leggere finalmente un po’ di Guida Galattica, che sono anni che ci provo e mi rompo sempre i coglioni.
Potrei, ma ho sempre sonno.

#the shining from champagne glasses
Le gioie dell’inverno imminente.

Così guardo le notifiche di TikTok ogni tre secondi. Uno sguardo alla finestra con la pioggia ed una allo schermo del telefono, in un eterno loop di fancazzismo stupido. E la vita se ne va (a fanculo, apparentemente).
Oh, c’ho sonno.
L’ho già detto, lo so, l’ho già detto.

#tom and jerry from Cartoon Classics
Che poi pure d’estate non combino un cazzo, fa troppo caldo.

Quindi perdonami, ti do solo questa ricetta scemotta e buonotta che ho preparato ieri per pranzo.
Era un po’ che volevo un riso con le patate che non scoppiasse di amido, finalmente l’ho fotografato (almeno qualcosa faccio ancora, se non altro in cucina).

Go, go, go!

#gif from Abel M'Vada
Con entusiasmo.

Per preparare un riso con le patate, per due persone, hai bisogno di:

  • 200 grammi di riso. Quello che vuoi;
  • 600 grammi di patate, peso preso dopo la pulizia;
  • 30 grammi d’olio;
  • rosmarino, sale e pepe.

Devi lavare le patate, pelarle e tagliarle a tocchetti. Tocchetti PICCOLI, altrimenti qui rischiamo di cucinare per metà pomeriggio: lo sai come sono le patate, delle eterne cagacazzo.
Quindi meglio perdere dieci minuti in più a tagliarle che sei ore ad attendere che cuociano.

Metti poi in padella 30 grammi d’olio, un po’ di rosmarino secco ed uno spicchio d’aglio intero ma scamiciato.

Fai colorare l’aglio, poi toglilo ed aggiungi le patate.

Pochi gli accorgimenti: niente sale, niente acqua, fiamma media, gira spesso e che la padella sia antiaderente.
Ci vorranno ALMENO venti minuti: girale spessissimo, fino a quando saranno abbastanza morbide. Se fuori prendono troppo colore ma sono ancora crude, puoi abbassare la fiamma. L’importante è che nei primi minuti non le bolliamo.

Durante la cottura metti a bollire pure il riso, cercando di regolarti con la cottura (ripeto: le patate han bisogno di almeno 20 minuti, ma magari pure di 30. Devi assaggiare, sono imprevedibili).

Alla fine saranno così e potrai spegnere la fiamma:

Ora puoi aggiungere il sale, aggiustare di pepe ed attendere il riso, che dovrai mettere in padella a fiamma spenta.
No, non saltiamo un cazzo, oggi. Altrimenti si forma un pappone immondo.


Prepara le porzioni e davanti a te dovresti avere una roba del genere:

Ciao e buon appetito!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...