Pasta con crema di verza e feta

Non sono neppure le dieci del mattino e già sto schiattando di fame.

Image from Machine that bleeds
Quanto vorrei quel panino lì, pure se fa schifo e si vede da qui.

Quindi perdonami se non scriverò una ceppa.
Riesco solo a pensare alla roba che potrei mangiare per pranzo. Piove, non posso andare a fare la spesa, ma in realtà nella credenza c’è di tutto.
Un paio di pesti pronti che ho comprato perché sulla confezione, tra gli ingredienti, c’è scritto OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA ed io non ci credo e voglio troppo vedere se fan cagare come gli altri.
Farina di ceci ed olio, una farinata improvvisata non sarebbe male.
Guanciale, uova, pecorino. Echetttelodicoaffare.
Ci sono persino due costate sottovuoto che prima o poi bisognerà pur affrontare. Stan lì, ogni volta che apro il frigo ci guardiamo, ci vogliamo bene, ma poi decidiamo che ancora non è tempo per un appuntamento.

#Venom from Anime GiFs
Vabbè, sto post serve solo a farmi salire la salivazione.

Comunque mi sa che farò di nuovo la ricetta che ti sto per proporre, perché mi è avanzato tutto per replicare: una crema di verza, feta e noci con cui condire la pasta (ma pure gli gnocchi, ce li vedo, gli gnocchi).
Se proprio mi gira, faccio pure le tagliatelle. Se proprio, eh.

Go, go, go!

#legion of super heroes from Animation is beautiful
Ho fame.

Per preparare la pasta con crema di verza e feta, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di pasta. Lunga, corta… quella che vuoi;
  • 300 grammi di verza. Sembra poca, non lo è;
  • 75 grammi di feta;
  • 8 grammi d’olio (sì, oggi mi sento molto Walter White);
  • 15 grammi di noci;
  • sale e pepe.

Metti l’acqua della pasta a bollire.

Ti presento la verza, nel consueto Pizzakaiju and friends:

Se le foglie esterne fan schifo, le puoi tagliare. Altrimenti si mangia tutta.
Prendi la quantità che ti serve e mettila in una padella, insieme ad un po’ d’acqua.
Aggiungi poco sale, chiudi col coperchio e fai stufare finché è cotta.

Ogni tanto apri ed aggiungi acqua se evapora.
Passerai da questo:

A questo:

Puoi buttare la pasta, non abbiamo più molto da fare.

Ora dobbiamo tritare tutto, ma per farlo ci dobbiamo spostare in un contenitore lungo. Questo perché la verza è piuttosto resistente e quindi non riusciremmo a tritarla bene in padella: credimi, ci ho provato.

Adesso aggiungi la feta, le noci, il pepe e l’olio.

Trita di nuovo.
Assaggia, aggiusta di sale e di pepe. Otterrai una crema simile a questa:

Non dobbiamo farla più cuocere, quindi tienila in caldo (con un coperchio) ed attendi la pasta. Se la vuoi più liquida aggiungi poca acqua della pasta, se la vuoi densa o ti attacchi al cazzo oppure la puoi rimettere sul fuoco (però modificheresti i sapori dell’olio a crudo e della feta, ti avviso).

Prepara le porzioni, su ogni piatto metti del pepe nero e poi goditi il potere delle tue ginocchia:

Ciao e buon appetito!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...