Mezzi rigatoni con pesto di pistacchi, tonno fresco e ricotta salata

Pesto di pistacchio, ricotta salata stagionata, tonno fresco.

#Romance of the Western Chamber from Ensalada de lengua de pajaritos
E già uno esce scemo così, solo elencandoli.

Una settimana di sperimentazioni culinarie che ci ha fatto mangiare davvero male. Un po’ perché sul blog c’è davvero ormai un botto di roba, un po’ perché il mio palato si rompe i coglioni manco stesse salendo sull’ennesima torretta di Far Cry, aggiornare è sempre più difficile.
Le uniche ricette che attirano ormai sono delle ciccionate incredibili e prima o poi le farò pure, ma non è che si possa sempre mangiare chilate di formaggi e di panna.
Che poi il mio palato rompe i coglioni pure lì, non è uno di quelli che pensa “tanto con il grasso è buono tutto”.
Anzi.

#IT IT chapter 2 from Ensalada de lengua de pajaritos
E comunque in giro ci sono solo ricette improbabili come i segnaposto mangiabili per le cene di natale.

Non ho manco da raccontarti nulla: sono in letargo per freddo e quindi non esco, passo le giornata a costruire oggetti per Animal Crossing e sono così infoiata con la Nintendo che ho comprato 2 Super Mario ed ora voglio prendermi la Nintendo Switch intera per giocare a Mario Party.
Sì, due volte la stessa console.
In compenso posso sfoderare 50 dita medie alla Sony, perché la ps5 non la comprerò MAI.

E basta. Andiamo a prepararci da mangiare, va.

Go, go, go!

#aim for the ace from Joy in 2-Dimensions
Anche io quest’anno partecipo alla console war, sì.

Per preparare dei mezzi rigatoni con tonno fresco, pesto di pistacchio e ricotta salata, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di mezzi rigatoni;
  • 300 grammi di tonno fresco;
  • 10 grammi d’olio;
  • 60 grammi di pesto di pistacchi che puoi preparare usando questa ricetta qui;
  • 300 grammi di pomodorini;
  • uno spicchio d’aglio;
  • 60 grammi di ricotta salata stagionata;
  • la scorza di un limone;
  • sale e pepe.

Prepara il pesto. È facile, non troppo lungo ed il procedimento lo trovi qui.

Se hai il pesce surgelato devi decongelarlo e per farlo ci vuole una giornata: lo metti in un piatto in frigo, attendi che il ghiaccio vada via. Poi un paio d’ore prima di prepararlo lo tiri fuori dal frigo e lo fai tornare a temperatura ambiente.

Lava i pomodorinie tagliali a metà o in 4 se sono grandi.

Taglia il tonno a pezzetti abbastanza piccoli.

Grattugia in scaglie grandi la ricotta salata.
Metti l’acqua della pasta a bollire ed appena bolle iniziamo.

In padella versa 10 grammi d’olio. Fiamma bassa e mentre prende temperatura grattugia dentro la buccia del limone (senza la parte bianca, sennò è amara) e poi caccia dentro uno spicchio d’aglio scamiciato ed intero.
Fai soffriggere per un paio di minuti.

Aggiungi i pomodorini, sale e pepe.
Puoi anche calare la pasta.

Fai andare per pochi minuti, giusto 5: non stiamo facendo un sugo. I pomodorini devono iniziare a rilasciare il liquido senza però sfaldarsi.

Quindi i pomodorini dovranno essere così e quando arrivi a questo stadio, se la pasta dovesse farsi attendere, spegni la fiamma:

Ora hai bisogno di un po’ di coordinazione: toglieremo la pasta 3 minuti prima del tempo indicato sulla confezione, ma il tonno lo inseriamo un attimo prima in padella, così iniziamo la cottura. Giusto un minuto prima dell’arrivo della pasta.

Aggiungi il sale e dopo un minuto versa dentro la pasta (e ricordi di non buttare la sua acqua di cottura).

Concludi la preparazione lì dentro, bagnando con l’acqua.
A fine cottura spegni, aggiungi i 60 grammi di pesto di pistacchi.

Mescola bene, se fosse troppo papposo puoi sempre aggiustare con un po’ di acqua della pasta.

Sui piatti aggiungi la ricotta salata, mescola bene ed ecco cosa dovresti avere davanti a te:

Ciao e buon appetito!