Minestrina di patate

Il potere del cagamento di cazzo dei medioman mi sta snervando.
Mangi troppa pasta.
Quell’esercizio non si fa così.
Togli i semi dal peperoncino, sennò è troppo piccante.
Tieni i semi del peperoncino, sennò sa d’una ceppa.
Da buona calabrese ti dico che quella ricetta è sbagliata.
Da donna e madre ti dico che tua figlia ha fatto bene a morire.

#mine from allons-y!
Giuro, quell’ultimo commento non me lo sono inventato.

Tra TikTok che ha deciso che i video non girano più e i rompicoglioni, sono arrivata a tappo definitivo.
Sto cercando di diminuire un po’ la mia presenza online, se non altro per cercare di non impazzire.
La maggioranza della gente non è in grado di usufruire delle cose gratuite che ci son in giro, messe in circolazione da chi non è manco pagato per fare quello che fa.
Tu ti divertivi a mettere le tue ricette online. Loro han deciso che non devi divertirti più. Punto e basta.

#mine from allons-y!
Ma davvero.

Consola (ma forse anche no) farsi un giro tra i commenti delle persone che segui e consola (ma forse anche no) vedere che le troiate sono le stesse. ‘ste scimmie scrivono lo stesso giudizio in itagliacano over and over and over a TUTTI, qualsiasi sia il loro contenuto.
Mi chiedo perché le scimmie debbano imparare a scrivere.
Poi, mentre lo scrivo, mi ripeto da sola Che roba Contessa e lo so, lo so bene che l’istruzione di base è una grande conquista.
Peccato che mia nonna, con la sua seconda elementare, aveva più cultura e dignità di questi coglioni con sei lauree.
E mia nonna pensava che i froci fossero creature senzaddddio, eh.

Tumblr: Image
E diceva NEGRI.

La pianto.
Ho freddo e quindi minestrina di patate. Buona, calda, non c’è maglione di lana che possa competere.
Go, go, go!

#mario kart super circuit from REWIND01
Andiamo

Per preparare la minestrina di patate, per due persone, hai bisogno di:

  • 850 grammi di patate, pesate con la buccia;
  • 100 grammi di pastina. Puoi usare quella minuscola o i tubetti, come ti pare;
  • 1 cipolla bianca;
  • 1 carota;
  • 2 costine di sedano;
  • prezzemolo;
  • 20 grammi di pecorino da mettere sui piatti;
  • 5 pomodorini;
  • 30 grammi d’olio.

Metti una pentola d’acqua a bollire, metti il sale (esattamente come faresti se dovessi cucinare la pasta)

Partiamo dal pelare le patate e poi tagliarle a pezzi abbastanza piccoli. Abbastanza piccoli perché durante la cottura devono un po’ sfaldarsi.

Con un pelapatate raschia l’esterno della carota e del sedano.
Col mixer fai un trito, inserendo anche la cipolla.

In una pentola versa 30 grammi d’olio, aggiungi il soffritto. Fai andare a fiamma bassa per cinque minuti, girando spesso.

Aggiungi le patate e fai andare per altri 5 minuti, col coperchio.

Riapri, aggiungi 5 pomodorini tagliati a pezzetti, un pochino di sale e ricopri d’acqua. Non esagerare con l’acqua, sei sempre in tempo ad aggiungerne. Assicurati che copra tutto, ma non più di così.

Chiudi col coperchio, porta ad ebollizione poi passa al semicoperto e fai andare per 15 minuti o comunque fino a quando le patate sono abbastanza morbide da essere trapassate con la forchetta.
Se vedi che l’acqua evapora troppo, ovviamente aggiungine.

Esaurito quel tempo caccia dentro la pastina.

Concludi la preparazione, versando altra acqua se quella in pentola non bastasse.
Il livello di cremosità lo decidi tu: a me il brodo piace poco, quindi ecco com’era la mia alla fine:

Prepara le porzioni e su ognuna metti un po’ di prezzemolo e del pecorino grattugiato.
Ecco cosa dovresti avere davanti a te:

Ciao e buon appetito!