Mezzi paccheri con peperoni cruschi e mollica di pane

Questo 2021 ci ha regalato l’assenza.
L’assenza di luce, gas e internet.
Ecco perché manco da nove giorni: non perché il blog sta morendo, non per mancanza di voglia, né per mancanza di ricette. Solo per abbondanza di sfiga, che dallo scoccare della mezzanotte del 31 gennaio 2020 sta fluendo in queste stanze senza sosta.

#The walking dead from deadphilosophy
Ogni giorno è una sanguinosa battaglia.

Parliamo di peperoni cruschi e di colatura di alici: sì, potresti non trovarli dalle tue parti. E se la colatura potresti anche sostituirla con un battuto di acciughe sott’olio, con i peperoni cruschi ti attacchi.
Oh, d’altra parte io non mangio i pizzoccheri da tipo 5 anni perché qui i formaggi non ci sono e probabilmente non inzupperò mai più una focaccia in un cappuccino, quindi c’hai poco da lamentarti.

Image from MARK VOMIT
La globalizzazione ha fallito per quanto riguarda i prodotti regionali italiani.

Apriamo anche una parentesi sull’utilizzo dei peperoni cruschi: non credere a nessuno. Utilizzali come pensi sia meglio, tanto TUTTI dichiarano di conoscere il sistema PRECISO con cui vanno cotti, peccato che TUTTI diano indicazioni diverse.
Quindi SBATTITENE IL CAZZO, perché se fai come me e provi a sperimentare succede che butti tutto nella spazzatura e bestemmi pure. E mica poco.

#dailymenedit from thirst enabler
Quanto mi sono incazzata solo Pazuzu lo sa.

Ti darò le mie indicazioni, ti spiegherò come se entrambi avessimo 5 anni e volessimo preparare la pasta per la prima volta.
Ma fuori di qui, spegni le orecchie.
Non ascoltare.
Non leggere.
Sono tutti Azzurri di Puttanate.

Go, go, go!

#doom from 24 Hour Cinderella
In cucina, affamati ed incacchiati.

Per preparare dei mezzi paccheri con peperoni cruschi e mollica, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di mezzi paccheri;
  • 5 peperoni cruschi. Basterebbero 4, ma magari qualcuno si brucia troppo e quindi meglio abbondare nel caso in cui dovessi scartare. Ah, grosso modo si sta parlando di 25 grammi;
  • 40 grammi d’olio;
  • 30 grammi di mollica di pane;
  • 10 grammi di colatura di alici;
  • peperoncino;
  • uno spicchio d’aglio.

Metti l’acqua della pasta a bollire.

Prendi i tuoi peperoni cruschi, spaccali con le mani in pezzotti non troppo piccoli. Togli i semi e le teste col picciolo.

Estrapola dal pane 30 grammi di mollica, poi cacciala nel mixer e tritala bene. Non serve pane vecchio, serve pane e basta.

Trita del peperoncino secco (o fresco, insomma, quello che hai).
Togli la camicia allo spicchio d’aglio, ma lascialo intero.

La cottura di tutto quanto è velocissima, quindi quando inserirai i peperoni in padella puoi anche calare la pasta.

In padella versa 40 grammi d’olio, metti lo spicchio d’aglio ed il peperoncino.
Fiamma bella sostenuta.

Appena soffrigge bene caccia dentro i peperoni cruschi.

Qui viene il difficile. I peperoni hanno bisogno di pochissimo tempo per cuocere, ma non c’è un tempo PRECISO perché dipende da due cose: dai peperoni (che possono non essere freschissimi) e dal tipo di padella che usi (quindi dalla temperatura dell’olio).
Due sono le indicazioni precise: han bisogno di meno di due minuti e non devono diventare NERI. Fai prima ad assaggiarne uno per capire quando sono pronti, perché devono diventare croccanti.

Quindi li cacci dentro, li giri di continuo e quando ti sembra che siano quasi pronti cacci dentro anche la mollica di pane che avrà bisogno di 30 secondi per assorbire l’olio e diventare croccante.

Gira di continuo e appena la mollica sarà croccante pure lei togli tutto (a parte l’olio) e tieni in caldo. Ah, butta l’aglio.
Ora, guarda bene la foto:

Quelli più scuri, tendenti al nero, li ho scartati. Cotti decisamente troppo ,tendono ad essere amarognoli.
Impara dal mio errore e agisci di conseguenza.

Tira fuori la pasta tre minuti prima del tempo indicato sulla confezione e concludi la cottura in padella, dov’è rimasto l’olio. Non è rimasto un cazzo perché il pane non ha lasciato indietro olio? E allora niente cottura finale, che te lo dico affare. Non ti stressare per così poco.

Gira tutto il tempo, aggiungi acqua se occorre.
Quando spegni assicurati che non ci sia liquido, altrimenti sputtani la mollica.

Fiamma spenta, caccia dentro peperoni e pane.

Mescola benissimo, poi aggiungi 10 grammi di colatura di alici. Che poi è un cucchiaio.

Mescola di nuovo e basta, fai le porzioni.

Davanti a te dovresti avere una roba del genere:

Ciao e buon appetito!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...