Penne con salmone fresco e burrata

Nulla da dire. NULLA.
Quindi ricetta che farà scandalizzare i soliti de Il pesce col formaggio, che vergogna.
Shame on You che non vuoi assaggiare, gloria a noi che invece pensiamo solo a riempirci le pance in modi sempre diversi.
Go, go, go!

#teenage mutant ninja turtles from タイムファイヤー
Oh, se poi non ti piace c’è sempre il Piano B.

Per preparare delle penne con salmone e burrata, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di penne;
  • 300 grammi di salmone fresco. Se lo compri surgelato acquistane almeno il doppio, perché tra calo del peso e pulizia si perderà parecchio. (2 tranci, a volte addirittura 3);
  • 2 burrate, da 100 grammi l’una;
  • una cipolla rossa;
  • sale, pepe;
  • 10 grammi d’olio.

Se hai il pesce surgelato ti tocca scongelarlo nella vecchia e lenta maniera: in frigorifero, in un contenitore. E ci vorranno almeno 12 ore, quindi preparati per tempo.

Poi ti tocca anche pulirlo: levare la pelle, le spine e tutte le ossa. Poi lo tagli a tocchetti.

Trita la cipolla rossa.
Metti le burratine (con tutta la loro confezione) in una ciotola colma di acqua tiepida. Lasciale lì fino almeno per dieci minuti, così rinvengono e diventano più buone.

Metti l’acqua della pasta a bollire.
In padella versa 10 grammi d’olio, fai soffriggere la cipolla.

Quando sarà morbida (e ci vorranno almeno 5 minuti, fiamma bassa, gira spesso) puoi aggiungere il salmone e pure calare la pasta.

Il salmone avrà bisogno di pochissimo tempo di cottura (5 minuti al massimo), appena diventerà bianco da ogni lato puoi spegnere ed aggiungere un po’ di sale e di pepe.

Attendi la pasta, tirala fuori giusto un minuto prima del tempo indicato sulla confezione e falla saltare in padella.

Prepara i piatti, spolvera con un po’ di pepe e poi adagia sopra la burrata.

Mescola tutto e niente, goditi il potere delle tue ginocchia.
No, non ho una foto del piatto finito perché avevo troppa fame: succede!

Ciao e buon appetito!