Panino con la salsiccia

Manca una cosa ignorante come il panino con la salsiccia, quindi rimediamo.
Prima di iniziare, Capitan Ovvio che ho scoperto non essere tale: la salsiccia NON È una bistecca, quindi non solo si può tranquillamente bucare durante la cottura, ma direi che si DEVE: il grasso esce, si facilita la cottura. I “succhi della carne” e queste troiate qui non valgono per la salsiccia e per favore valle a scrivere da un’altra parte.
Oh, ma già, quasi dimenticavo! Qui i commenti sono chiusi!
Ah, che bellezza, ah laMadonna, almeno qui un po’ di pace

Go, go, go!

La mia vita in un’immagine

Per preparare un panino con la salsiccia hai bisogno di:

  • un panino morbido;
  • 150 grammi di salsiccia;
  • 100 grammi di peperone;
  • 80 grammi di stracchino (100 se vuoi esagerare);
  • poche foglie di lattuga (sinceramente consiglio di prendere quella già tagliata in busta, ne serve cos’ poca che comprare un cesto intero è quasi uno spreco);
  • padella antiaderente per cuocere la salsiccia.

Prendi la tua salsiccia, la sbudelli e fai dei buchi un po’ ovunque.
Lava il peperone, togli i semini, tutte le parti bianche e lo tagli a pezzi.

Padella antiaderente, fiamma media. Caccia dentro la salsiccia. Quando inizia a soffriggere bene puoi anche abbassare la fiamma.
Girala spesso, lasciala andare per qualche minuto e quando inizia ad essere un po’ colorata (diciamo dopo 10 minuti) aggiungi anche i peperoni.

Io ho avuto fretta e li ho aggiunti prima, ma potevo aspettare ancora un po’.

Ogni tanto dimenticala, non girarla, così la salsiccia si attacca alla padella e si sbruciacchia: diventa molto più buona.
La salsiccia ha bisogno di circa 20-25 minuti di cottura, i peperoni circa 10 (ma se cuociono di più non succede nulla).

Verso fine cottura non è una cattiva idea bagnare LEGGERMENTE la padella con un po’ d’acqua per deglassare il fondo (LEGGERMENTE! Basta un cucchiaio o due).

Togli tutto dalla padella e sempre lì fai scaldare il tuo pane, tagliato a metà, a fiamma bassa.
Non ti consiglio di tostarlo, ma solo di scaldarlo: pane morbido e salsiccia è cibo degli dei.

Ora assembla: su un lato del panino, stracchino. Poi salsiccia tagliata a metà, peperoni.

E infine un po’ di lattuga.

Non ho una foto del piatto finito perché avevo fame! Consiglio di andare a mangiare anche a te.
Ciao e buon appetito!

Kebab

Pizzakaiju scopre il cibo precotto e con esso il Kebab di pollo Aia.

E con questo ci facciamo un panino, ma diciamolo subito: mettere le patatine nel kebab è un’esperienza che tutti dovrebbero fare per imparare che no, le patatine dentro al pane (o alla piadina), c’entrano una ceppa. Quindi io ho provato, è inutile, è calorico, mai più. Meglio andare sull’essenziale e – al massimo – le patatine ce le mangiamo come contorno.
Go, go, go!

#kimba the white lion di never stop being a kid

Per preparare un kebab, per due persone, hai bisogno di:

  • kebab di pollo. La confezione è da 350 grammi e per due basta;
  • 2 panini oppure due tortillas. Io ho usato le pucce salentine;
  • salsa all’aglio (o altra salsa che ti piace);
  • un paio di pomodori (se ho usato 200 grammi in due è tanto);
  • lattuga (pochissima, giusto per fare colore).

Prendi appunti, perché è DIFFICILISSIMO.
Innanzitutto il consueto Pizzakaiju and friends.
Ti presento il kebab, la puccia e la salsa all’aglio:

Il kebab ha sopra le istruzioni e sono giuste. Non devi aggiungere condimento, solo scaldare.
Quando hai fatto, scaldi il pane. Sulla piastra, sulla padella, sul falò. Dove ti pare.

Poi assembli. Kebab, pomodoro, lattuga e generosissima salsa all’aglio:

E niente, siamo pronti!
Goditi il potere delle tue ginocchia:

Ciao e buon appetito!

Pasta ricotta e cacao

E venne il giorno in cui le foto andarono a fanculo perché non è che possa fare tutto. Cucino, faccio i video… le foto a volte non riesco a scattarle.
Però vedrai che la ricetta è così semplice che non servono manco. E poi ho un canale YouTube, un profilo TikTok, scasso le palle su Instagram: se vuoi vedere le immagini le puoi avere ADDIRITTURA in movimento, basta che ti cerchi il tutorialbrutto.

Non capiterà spesso, questa cosa. Ma capiterà.
Fattene una ragione.
Go, go, go!

#bubblegum crisis di ︶꒦꒷♡꒷꒦︶♡ ♡

Per preparare una pasta con la ricotta e cacao, per UNA persona, hai bisogno di:

  • 90 grammi di pasta;
  • 150 grammi di ricotta di bufala (o altra ricotta che ti piace);
  • 4 grammi di cacao amaro;
  • 15 grammi di zucchero;
  • poco latte per fare la crema (non l’ho pesato, ma se son 30 grammi tanto).

Puoi ovviamente usare roba tipo nesquik, ma in quel caso niente zucchero.

Metti l’acqua della pasta a bollire. Con il sale, che il discorso è sempre il solito: contrasto, come focaccia pucciata nel cappuccio.

Nel frattempo prepariamo la crema.
Nel piatto metti la ricotta, lo zucchero e il cacao. Lavora tutto con la forchetta, versa poche gocce di latte alla volta per formare una crema. Se vuoi puoi farlo pure con l’acqua della pasta, ma col latte è più buono.
Devi ottenere una roba così, non liquida:

Scola bene la pasta (magari tieni l’acqua, che non si sa mai), metti nel piatto e mescola. Se è troppo denso puoi allungare con altro latte o acqua, come ti trovi meglio.

Alla fine avrai qualcosa del genere:

Ciao e buon appetito!