Pizzetta prosciutto e funghi

Sono stata espulsa da TikTok per 24 ore.

#falling down from Animus Rox
Ora te lo spiego.

Scrivo queste righe solo perché potrebbe capitare a chiunque ed in rete non ci sono quasi testimonianze di ban su TikTok. TikTok è un Grande Fratello che punisce ma non parla, è impossibile comunicare con lui e non ha importanza se gli scrivi lettere col sangue: lui non le legge.
La cosa peggiore è che pure la sua censura è messa in atto da un computer, un grande Hal efficiente ma che non capisce un cazzo. Per lui cocaina o parmigiano sono la stessa roba.
Così, ad un certo punto, io sono diventata Walter White.

#falling down from Animus Rox
IO così, BASITA.

Mi annoiavo, non avevo cucinato niente di interessante, così ho fatto un video musicale. Siccome era già il terzo pranzo di seguito in cui mi ammazzavo di formaggio, a fine video ho fatto finta di sniffarlo.
Dopo questo, il casino.
Mi ritrovo buttata fuori da TikTok nonostante un pubblico vasto (ormai sono arrivata a 260mila followers) e non ho diritto di replica.
Sono disperata, non so che cazzo fare.

#scarface from MY SO-CALLED SCARFACE
TikTok è un Grande Fratello implacabile.

Apro un altro profilo Tiktok, faccio un paio di video Instagram.
In 24 ore scopro una roba che non mi aspettavo: moltissime persone che guardano i miei video sono DAVVERO interessate a quello che faccio. In 24 ore il mio profilo nuovo passa da 0 a 16mila followers, TikTok viene subissato di messaggi, segnalazioni e proteste. Mandano i miei video un po’ ovunque.
Io, nella disperazione, non ho molte altre carte da giocare: scrivo a TikTok 3miliardi di segnalazioni, cerco di contattare TikTok Italia su Facebook e su Instagram.
TikTok dà un link cui rivolgersi in casi come il mio, scriviamo una lettera in avvocatese.
Mi si risponde CICCIA.
Mandiamo anche una lettera ad un altro indirizzo di TikTok che è dedicato a segnalazioni, controversie, etc. Non c’è risposta.

24 ore dopo, però, l’account viene ripristinato.

#disneyedit from welcome to optional
#disneyedit from welcome to optional
Avrei accettato anche una spiegazione del genere, eh.

Non ho idea del perché il mio account sia stato riattivato.
Sono state le segnalazioni?
Il profilo nuovo cresciuto in un nano secondo?
La gente che ha rotto così tanto il cazzo che TikTok stava facendo una figura di merda troppo grande?
La lettera in avvocatese?

Io ancora non so cosa abbia fatto, a parte sniffare il parmigiano.
So che alla riattivazione un sacco di video (decine e decine) sono stati rimossi. Attualmente sto chiedendo la riattivazioni di tutti quanti, uno per volta, ed uno per volta vengono tolti da censura.
Almeno nominalmente, poiché non so se per un guasto tecnico, per sfiga o per volere del Grande Fratello, in realtà quei video non risultano ancora visibili.

#slc punk from Some_Kind_Of_Monster
Un po’ verrebbe da dirlo.

Ecco, sicuramente non ti è stato d’aiuto, ma se sei finito qui perché hai il mio stesso problema, almeno sai che è possibile recuperare tutto. Chiedere aiuto alla tua community è sicuramente la prima cosa da fare, poi non resta che sperare e cagare il cazzo ovunque, in ogni momento.

Ed ora facciamo la pizzetta prosciutto e funghi.
Go, go, go!

#night of the living dead from "Yeah, they're dead. They're all messed up."
Andiamo

Useremo una teglia 30×20. Altezza 3 cm.

Per preparare una pizzetta prosciutto e funghi, per due persone, hai bisogno di:

  • 250 grammi di farina per pizze e focacce. Sui sacchi di farina c’è scritto proprio così, se trovi quella con la dicitura macinata a pietra compra quella, che mi è sembrata più decente rispetto alle altre;
  • 7 grammi di lievito di birra fresco;
  • 3 grammi di zucchero o di miele;
  • 125 grammi di acqua tiepida;
  • 5 grammi di sale fino;
  • 25 grammi d’olio extravergine di oliva;

Per condirla hai bisogno di:

  • un barattolo di polpa di pomodoro (400 grammi);
  • 200 grammi di funghi;
  • 10 grammi d’olio ed uno spicchio d’aglio per cuocere i funghi;
  • 200 grammi di mozzarella per pizza. Non bufala, manco fiordilatte (a meno che tu non ce l’abbia in frigo da una settimana). Proprio mozzarella demmerda.
  • 100 grammi di prosciutto cotto.

Il procedimento della pizzetta non te lo ripeto.
Basta che vai qui e segui passo passo. Quando ha finito di lievitare torna qui e la farciamo.

Ah, questa è la mozzarella demmerda.

Prepariamo il sugo.
Metti la polpa di pomodoro in padella, accendi una fiamma bassa, aggiungi sale, del bicarbonato nel caso tu soffra di acidità di stomaco e fai andare per 15-20 minuti. Il sugo diventerà più buono e soprattutto facciamo evaporare un po’ d’acqua. Lo vogliamo bello denso.

Mentre il sugo va, facciamo i funghi ed accendi anche il forno, 210 gradi.
Taglia la parte terrosa, riducili a pezzetti.
In padella metti 10 grammi d’olio ed uno spicchio d’aglio intero.
Fai soffriggere finché è bello colorato (inclina la padella in modo da avere tutto l’olio in un punto, dato che è pochissimo), poi toglilo.

Aggiungi i funghi, il sale e poi chiudi col coperchio.

Fai andare a fiamma medio bassa per una decina di minuti: vedrai i funghi perdere parecchio di volume e rilasceranno anche del liquido che li aiuterà nella cottura (per questo mettiamo il coperchio, così facciamo evaporare quel prezioso liquido più tardi possibile).
Dopo i dieci minuti apri e fai evaporare tutto il liquido.
Eccoli alla fine del loro viaggio:

prezzemolo di repertorio.

Farciamo la pizza.
Prima versa la polpa di pomodoro.
Inforna per 10 minuti.

Nell’attesa grattugia la mozzarella.
Dieci minuti sono passati? Bene: cospargila sulla pizza.

Inforna di nuovo per 15-20 minuti. Come sapere se 15 o 20? Semplice, guarda la mozzarella: quando inizia ad essere troppo colorata, allora basta così.
Ecco come deve essere:

Prosciutto e funghi non hanno bisogno di cottura, però un giro in forno di un minuto glielo facciamo fare. Giusto per farli scaldare.
Quindi cospargi tutto, metti in forno per un minuto (ma 2 ad esagerare) e poi basta.

E niente, finalmente abbiamo finito. Goditi il potere delle tue ginocchia:

Ciao e buon appetito!

Piadipizza o Paninopizza

Voglia di pizza ma senza una pizzeria decente.
Le soluzioni possono essere molteplici.

#Family guy from ⎰Amnesia Bitch⎱
Questa è una.

L’ultima volta che ero a rota di pizza l’ho ordinata, me l’han portata a casa ma tutto il condimento era solo su UN QUARTO DI PIZZA. E sul cartone.
Perché il fattorino della pizzeria mi aveva odiato tanto?
Perché tanta crudeltà?
A cosa serviva tanto dolore?

#rhett hammersmith from Rhett Hammersmith
Ho reagito malissimo.

Così oggi, in preda al solito attacco da Pizzakaiju, ho messo il condimento della margherita dentro ad una piadina. Risultato: BUONISSIMISSIMO.

Il concetto è lo stesso della frittata Margherita fatta un po’ di tempo fa. E niente, il prossimo passo sarà farcire così i panini pizza, che quelli si trovano facili facili e so già che sarà l’ennesimo level up per non pagare più pizzaioli tirannici dagli impasti gommosi, salati e sostanzialmente merdosi.

Go, go, go!

#back to the future from Eighties Galaxy
In cucina.

Per preparare 2 piadipizze hai bisogno di:

  • 2 piadine oppure due panini pizza;
  • 400 grammi di passata di pomodoro. Dose abbondante, ma dato che devi bollirla per 15 minuti non si sa mai;
  • origano, basilico, sale;
  • 200 grammi di mozzarella da pizza. DA PIZZA: se metti la mozzarella buona non fila, fai solo casino;
  • 5 grammi di olio al peperoncino facoltativi, che io ho inserito mentre mangiavo e ci stava strabene.

Ricetta velocissima. Accendi il forno a 200 gradi.

In un padellino versa la passata, metti sale, origano, basilico e se soffri di acidità di stomaco può aiutare o un pizzico di zucchero oppure di bicarbonato (io ultimamente lo metto e non rutto più il pomodoro).
Fai cuocere circa 15 minuti, facendo quindi restringere un pochino.

Taglia a dadini la mozzarella.

Scalda leggermente la piadina: dobbiamo farcirla e piegarla, da fredda rischieresti di spaccarla.
Non devi fare molto: metti la piadina sopra una padella antiaderente, accendi la fiamma, fai andare a fiamma media per un paio di minuti, girandola.
Quando la senti caldina hai finito.

Condisci col pomodoro, cospargi con origano e basilico.

Cospargi ora con la mozzarella e poi chiudiamo.
Due pieghe in un lato della piadina:

Poi cominci ad arrotolare di lato.

Finito di arrotolare puoi andare in forno. 200 gradi finché la mozzarella sarà super sciolta: ci vorranno meno di dieci minuti.

Metti sul piatto e mangia.
Durante la mangiata ci può stare aggiungere dell’olio al peperoncino. Un cucchiaino scarso ed è tutto un altro mangiare.

Se usi il panino pizza, io parlo di questo panino qui:

E non ti consiglio di mettere TANTISSIMA passata, perché più ne metti e più si ammolla. Se ne metti uno strato leggero il pane viene pure croccante ed è una figata.

Ecco le mie dosi del primo tentativo, decisamente troppo cariche:

Comunque ecco il piatto con la piadipizza:

Ciao e buon appetito!

Riso e patate, entrambi lessati

Ora lo so che con una ricetta del genere potrei anche aspettarmi una rivoluzione.

#night of the living dead from "Yeah, they're dead. They're all messed up."
Ma io sono preparata ed armata, vi darò il giusto benvenuto.

Il fatto è che a pranzo spesso mi preparo roba semplice, degli svuotafrigo e questo riso qui con queste patate qui me lo sono fatto almeno tre volte in una settimana.
Addirittura una volta me lo sono preparato per cena, che come ben sai è il mio pasto principale, talmente ne avevo voglia.

Sì, attendere tre giorni per avere post di patate bollite mi rendo conto che non deve essere piacevole, ma non ti preoccupare: tornerà il tempo dei piatti cicciosi.

#alien from Do You Like Scary Movies?
E smettila di bestemmiare.

Go, go, go!

Per preparare riso e patate bollite, per due persone, hai bisogno di:

  • 200 grammi di riso. Il tipo che vuoi;
  • 600 grammi di patate. Se vuoi pure 800, valuta la tua fame. Peso preso dopo la pulizia;
  • 10 grammi d’olio;
  • maionese, se ti va;
  • il condimento che vuoi: io solo sale e rosmarino secco, ma puoi usare quello che ti pare. Cumino, peperoncino, paprika… tutto.

Non bolliremo riso e patate nella stessa pentola, quindi metti a bollire DUE pentole d’acqua, entrambe col sale.
Pela le patate, tagliale a tocchetti abbastanza grandi.

Mettile nella pentola, pure se non bolle.
Da quando bolle però ci vorranno almeno 15 minuti, ma dipende dalle patate. Tu trafiggile con una forchetta: quando riuscirai a trapassarle da parte a parte senza resistenza, allora sono pronte.

Quando le patate sono quasi pronte puoi anche calare il riso. E se non riesci a coordinarti non è che succeda niente, basta che tieni in caldo le patate (nell’acqua oppure in un contenitore chiuso).

Metti poi le patate sul piatto:

E poi il riso:

Ora condisci le patate come vuoi: per me un cucchiaio d’olio molto scarso, un po’ di sale extra e un cucchiaino di maionese.
Tu goditi il potere delle tue ginocchia e mangia.

Ciao e buon appetito!