Pollo alla Spielberg.

Pollo e Coca Cola.

tumblr_osa9k37gig1w7bxqbo1_400

Sìsì, enjoy.

E per me è impossibile non pensare a Spielberg, perché lui è il numero uno tra quelli che mettono marche di cibo nei suoi film (se non mi credi, clicca qui).

Tu stai lì, a guardarti gli extraterrestri e lui – taaaaac – ci piazza la coca cola.

48-et-coke-2

Tipo così.

Quindi quando ho rubato la ricetta di Misya ho subito pensato di dedicargli il post e chiamarlo Pollo alla Spielberg, perché se lo merita da dio.

i40-tynipic-com-01

Indovina cosa tiene in mano Elliott?

Comunque sì, nella foga forse non mi sono spiegata benissimo. Quindi lo ripeto: sì, stai per imparare a cucinare del petto di pollo glassato nella coca cola. E sappi che era mondiale, che l’ho mangiato per due giorni e diventerà uno dei miei piatti preferiti.

tumblr_oy969w24gp1rtels1o2_540

Sono forse domande da porre?

Iniziamo? Iniziamo.

Go, go, go!

tumblr_ozwuuovomx1r0awsqo2_1280

Indovina cosa tiene in mano il Kaiju?

Per preparare il pollo alla Spielberg, per due persone, hai bisogno di:

  • 800 grammi di petto di pollo;
  • 2 lattine di coca cola, a temperatura ambiente;
  • 2 cucchiai di zucchero di canna;
  • 4 cucchiai di salsa di soia;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 3 cucchiai di Amido di mais (o maizena). Altrimenti circa 6 di 00;
  • pepe, un cucchiaio di olio.

Banalità sulla quantità cucchiaio: non è una roba precisa, ma non sempre si riesce a pesare gli ingredienti. Dovessimo preparare delle polpette ti cercherei di dare indicazioni più dettagliate, ma in questo caso limitati ad usare un cucchiaio della stessa grandezza per ogni elemento che usi. Così non sbilanci le dosi.

Adagia il pollo in un recipiente. Aggiungi lo zucchero di canna, del pepe e la salsa di soia.

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo1_1280

Arriva anche la salsa, un attimo.

Versa tutta la coca cola.

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo2_1280

Ed eccoci qui:

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo3_1280

Sembra un culo.

Lascia marinare per 30 minuti (fuori dal frigo), poi gira il pollo e lascialo marinare altri 30. Se possiedi un recipiente adatto perché rimanga tutto immerso, 30 minuti complessivi bastano.
Ovviamente più lo tieni in marinatura e meglio è, quindi se hai tempo lascialo a bagnarsi anche un paio d’ore. Sempre fuori dal frigorifero.

In una padella scalda un cucchiaio d’olio e poi aggiungi uno spicchio d’aglio distrutto con lo spremiaglio.
Togli il pollo dalla marinatura (ma non buttarla!) e caccialo in padella per farlo rosolare. A fiamma media.

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo4_1280

Nel frattempo ci occupiamo della marinatura, ma ricordati di girare il pollo dopo qualche minuto, per farlo rosolare da entrambi i lati.

Nel liquido della marinatura bisogna mescolare della farina per farla addensare quando la si metterà sul fuoco.  Aggiungine un cucchiaio per volta ed usa una frusta per amalgamare tutto. Se vuoi puoi setacciarla con un colino, ma io non lo faccio mai.

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo5_1280

La cosa importante è che non abbia grumi.
6 cucchiai di farina se usi 00, 3 se usi l’amido di mais.

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo6_1280

A questo punto il pollo sarà bello rosolato, tipo così:

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo7_1280

Quindi versiamoci sopra tutta la marinatura che hai perfezionato.

tumblr_ozwuuovomx1r0awsqo7_1280

Fai sobbollire per dieci minuti, poi gira il pollo. E fai sobbollire per altri dieci.

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo8_1280

Sobbollire: deve fare le bolle, non c’è certo bisogno che usi la fiamma alta.

Vedrai che la marinatura comincerà ad addensarsi, già verso metà cottura:

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo9_1280

Siamo pronti!

Poggia su un vassoio (o su un piatto grande o su una teglia o dove vuoi) il pollo senza marinatura e taglialo a fette grandi.

tumblr_p5nd1lomni1r0awsqo10_1280

Se durante questa fase dovesse capitare che il pollo non è ancora cotto a dovere, non ti preoccupare che non devi buttare via tutto. Prendi il pollo, ricaccialo in padella con la marinatura e continua la cottura così, con il pollo a fettine. Per altri 5 minuti o giù di lì.

Comunque, facciamo finta che il pollo è cotto e che l’hai tagliato a fette grandi:

tumblr_ozwuuovomx1r0awsqo9_1280

Versaci sopra la marinatura e poi goditelo.

tumblr_p5ndg637xu1r0awsqo1_1280

Non è forse fotogenico al massimo, ma ha un gusto spettacolare.
Ecco il mio piatto:

tumblr_p5ndg637xu1r0awsqo3_1280

Ed il piatto della volta precedente, che il pollo alla Spielberg mica si cucina una volta sola, nella vita:

tumblr_ozwuuovomx1r0awsqo10_1280

Accompagnato dalla schiacciata di patate di Mister Creosote che già sai fare.

Vedrai che te ne innamorerai e ti spanzerai, come sempre.

tumblr_ozmk43g1nf1u501aoo2_400

Motto della vita.

Ciao e buon appetito!

Prosciutto e melone.

Ecce Bombo!
Ma pure Cocco Bello (e vitamine), insalate di riso e frittate di maccheroni divorate sotto gli ombrelloni. Ed un sacco di divertentissimi slogan gridati dai venditori sulle spiagge, originali e proprio da tenersi la pancia tra le mani dal ridere.
Quindi, per la rubrica Lo chef presenta, non può mancare il Prosciutto e Melone.

tumblr_or9oxqjuc91r0awsqo1_540

Un Kaiju-Melone, come nelle più antiche tradizioni nipponiche.

Per preparare prosciutto e melone, per due persone, hai bisogno di:

  • un melone bello grande;
  • 200 grammi di prosciutto crudo.

Intanto ecco qui la coppia più celebre del mondo, insieme a fave e pecorino ed al Tigri e l’Eufrate.

tumblr_p9pnfbw5yc1r0awsqo2_1280

Ciao, siamo Prosciutto e Melone.

Il passaggio più importante di questa ricetta tanto complessa quanto millenaria è procurarsi un coltello.

tumblr_nwmtk91fe51tbcweeo1_400

Pose plastiche adottate per il sacro rito del taglio del melone.

Taglia il melone a metà.

tumblr_p9pnfbw5yc1r0awsqo3_1280

Con una forchetta od un cucchiaio leva tutti i filamenti e i semini che vedi nel centro.
Taglia poi il melone a spicchi.

tumblr_p9pnfbw5yc1r0awsqo4_1280

Poi apri la vaschetta del prosciutto crudo e ti dedichi religiosamente alla tua fame.

tumblr_p9pnfbw5yc1r0awsqo1_1280

Se ti senti in vena di fighetteria, puoi arrotolare le fettine di melone con il prosciutto. Così:

tumblr_p9pnfbw5yc1r0awsqo5_1280

Finito.
L’esempio sommo del massimo risultato con nessuno sforzo possibile.

tumblr_o7rvt3dvgp1qf2y2ko1_500

La gioia di chi possiede un coltello ed ora sa come usarlo.

Anche se devo fare outing: io preferisco il melone da solo ed il prosciutto da solo. Ma, hey, questi sono miei problemi.

Ciao e buon appetito!

tumblr_or9oxqjuc91r0awsqo4_540

Oltre ai grandi e ai piccini, accontenterete anche tutti i Pizzakaiju di casa!