Rigatoni alla caprese.

In chat è arrivata la superlamentela nonostante siamo solo al venti di aprile.
Una lamentela che suonava più o meno così:

Mi è stato detto che fa un caldo della madonna, che non se ne può più di cuocere roba, che meglio morire di fame che accendere il forno.

E va bene, dico io. E facciamo un’insalata di pasta, se davvero non c’hai già più voglia di combinare un cazzo.

giphy1

Il balletto in canottiera.

Tra l’altro Luca Pappagallo aveva appena girato questa nuova videoricetta e ne ho approfittato subito. Per una volta mi sono ritrovata in disaccordo con le dosi, ma forse è che io quando si parla di mozzarella di bufala non capisco più una ceppa.

Quindi armati di coltello che cominciamo.

tumblr_p71soyvdx41qc5dpuo3_500

Ma non ce li hai i MasterChef?

Go, go, go! 

Per preparare i rigatoni alla caprese, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di rigatoni;
  • 300 grammi di mozzarella di bufala. Se vivi nel mondo della sfiga e trovi solo quella normale, benissimo quella normale. Se vivi nel mondo di merda dove esiste solo quella confezionata, almeno non farmelo sapere;
  • 300 grammi di pomodorini. Quelli che vuoi, i più buoni che trovi;
  • un po’ di basilico, un cucchiaio d’olio (o due, se la mozzarella e i pomodori non sono il massimo), un po’ di origano, pepe e poco sale.

Te lo dico subito: l’acqua della pasta la devi mettere a bollire. Caldo o non caldo. E fallo subito, così prepariamo il resto.

Taglia la mozzarella sopra un piatto. Non usare il tagliere: se la mozzarella è buona come spero, dovrebbe rilasciare un sacco di latte. Latte che userai. Con il tagliere si rovescerebbe solo sul tavolo e faresti anche un gran casino.

Una volta che hai tagliato la mozzarella a dadini piccoli, mettila in una insalatiera bella grande.

tumblr_p7hey21kfh1r0awsqo1_1280

Taglia anche i pomodorini a pezzi piccoli (ora puoi usare il tagliere, vai tra) e aggiungi anche loro nella ciotola.

Spezzetta del basilico con le mani e butta dentro pure lui, infine cospargi il tutto con l’origano.

Caccia dentro un cucchiaio d’olio, un po’ di sale (ma poco) e mescola tutto molto bene.

tumblr_p7hey21kfh1r0awsqo3_1280

Attendi la pasta, scolala e versala bella calda nella ciotola con tutto il condimento.
Aggiungi del pepe e mescola bene. Se vuoi puoi aggiungere un altro cucchiaio d’olio, ma se la mozzarella è lattosa come dico io e i pomodorini sono maturi al punto giusto, secondo me è del tutto superfluo.

Fai riposare per 5 minuti.

tumblr_p7hey21kfh1r0awsqo4_1280

Incredibile ma vero: abbiamo già finito.
Prepara le porzioni e su ogni porzione, se lo ritieni necessario, aggiungi altro origano e pepe. Sicuramente decora con un paio di foglie di basilico.

Ed ecco qui cosa dovresti avere ottenuto:

tumblr_p7hey21kfh1r0awsqo5_1280

Mi raccomando: non buttare tutto quel meraviglioso liquido che troverai sul fondo della ciotola. Versalo equamente sui due piatti e pappatelo, che è mondiale.

tumblr_p7hey21kfh1r0awsqo6_1280

Mondiale e bestiale.

Ciao e buon appetito!

Panino mozzarella e pomodoro.

Oggi ti stupirò con effetti speciali.

tumblr_p5lp1rndgp1vg9m1ro2_540

Spoiler: saranno in pessima CGI.

Sto per mettere una roba che chiamarla ricetta fa ridere, ma chi cazzo ha detto che per mangiare da dio bisogna per forza cucinare sei ore?
E poi ti salvo da quel pranzo pieno di grassi e ciccia che stavi per ingurgitare.

tumblr_p36m84vt1l1v4pf8xo1_540

Se esistesse la marca Make Fat, di sicuro sarebbe la mia preferita.

Grazie a questo panino con mozzarella e pomodori ho evitato di mangiare dolcini, non ho vanificato le mie trecento ore di palestra quotidiane e mi sento pure bene.
Ogni tanto bisogna giocare ai salutisti, così, per vedere l’effetto che fa.

tumblr_p5qznuv38s1r8177lo7_r1_400

E lascia stare quei cioccolatini.

Bene. Ho messo le mie tre gif giornaliere e scritto abbastanza stronzate, posso iniziare.
Go, go, go! 

Per preparare un panino con mozzarella e pomodoro hai bisogno di:

  • un panino. Tipo rosetta o tartaruga;
  • 150 grammi di mozzarella di bufala;
  • 150 grammi di pomodori;
  • origano, qualche foglia di basilico, pochissimo sale e pochissimo olio.

Tieniti forte, perché lo sai che le ricette della rubrica Lo Chef Presenta sono difficilissime.

Taglia in due il panino. Se, come me, non ami la mollica, strappala via con le mani.
Spezzetta la mozzarella e taglia a fette il pomodoro.

Adagia la mozzarella su una parte del panino. Poi inizia a ricoprirla col pomodoro.

tumblr_p5uasdlnzi1r0awsqo2_1280

Sala (poco) i pomodori. Cospargi con un po’ d’origano, qualche foglia di basilico ed un filo d’olio. Ma proprio un filo: l’olio è solo un componente aggiuntivo, se ti metti ad annaffiare il panino distruggerai sia la mozzarella che il pomodoro.

Segreto segretissimo
: quando la roba che stai mangiando è mondiale, l’olio è davvero un’aggiunta quasi superflua. Se senti il bisogno di nuotarci dentro, significa spesso che stai mangiando di merda.

Se vuoi puoi aggiungere un filino di olio anche sull’altra fetta del panino, ma non è fondamentale.

tumblr_p5uasdlnzi1r0awsqo3_1280

Io alla fine non ne ho messo più di tanto, come vedi.

Unisci le due fette e guarda lo splendore:

tumblr_p5uasdlnzi1r0awsqo5_1280

Siediti e mangia questo capolavoro dell’arte culinaria contemporanea.

tumblr_p5uasdlnzi1r0awsqo1_1280

Kaiju divorante.

Ciao e buon appetito!

Torta rustica caprese.

Anche tu stanca di quest’inverno di merda? Sogni cene a base di mozzarella di bufala e pomodorini, però alla fine ti ritrovi a bere litri di vellutate o minestre per combattere il freddo gelido?
Bene. Oggi mettiamo la caprese in forno e che l’inverno maledetto si fotta.

giphy1

SHOCK!

Tranquilla che non roviniamo la mozzarella, quella ce la mangiamo a temperatura ambiente, non mi sono rincoglionita.

L’idea di noce moscata è tanto semplice quanto buona: una torta salata con i pomodorini appassiti al forno, condita successivamente con mozzarella, olio, origano e basilico. Una caprese a tutti gli effetti, solo leggermente calda.

Che poi, cosa cerco di vendertela a fare? Tu, come me, mangeresti di tutto.

tumblr_nt8mxpjoa61qzn0kbo1_500

Noi.

Partiamo.
Go, go, go!

Per preparare una caprese in sfoglia, che sfamerà due persone, hai bisogno di:

  • un rotolo di pasta sfoglia rotondo (diametro 32cm);
  • 250 grammi di bocconcini di mozzarella di bufala;
  • 250 grammi di pomodorini;
  • un cucchiaio d’olio, qualche foglia di basilico, origano, poco sale.

Accendi il forno a 200 gradi, che tanto non ci vorrà molto.
Lava ed asciuga bene i pomodorini.

tumblr_p3pvoaausm1r0awsqo1_1280

Stendi la sfoglia, senza togliere la carta da forno cui è avvolta, in una tortiera rotonda di 24-26 centimetri di diametro.
Arrotola la parte in eccesso, creando un bordone.

Dopodiché bucherella tutta la base con una forchetta.

tumblr_p3pvoaausm1r0awsqo2_1280

Con uno stuzzicadenti bucherella i pomodorini. Fai parecchi buchi, poiché dobbiamo fare uscire un po’ della loro acqua per non fare bagnare in modo eccessivo la sfoglia. Se vuoi, puoi anche premere leggermente ogni pomodorino, per fare uscire il liquido. Senza spaccarli, quindi devi praticare una pressione minima, mi raccomando.

tumblr_p3pvoaausm1r0awsqo3_1280

Ora disponi i pomodorini sulla sfoglia. In maniera circolare, a caso oppure a griglia. Come ti pare, basta che ci sia dello spazio tra un pomodorino e l’altro.
Sala leggermente ogni pomodorino.

tumblr_p3pvoaausm1r0awsqo4_1280

Adesso inforna. Duecento gradi per minimo 20 minuti. Io ho proseguito la cottura per quasi quaranta minuti, poiché volevo la sfoglia molto colorata e per essere pure sicura che il liquido dei pomodorini non fermasse la cottura della base.

Mentre attendi, leva la mozzarella dalla sua acqua e lasciala riposare in un piatto.
So che non c’è bisogno di precisarlo, ma non si sa mai: la mozzarella di bufala non va mai messa in frigo. Non mi fare incazzare.

Controlla la torta nel forno e se vedi che si gonfiano le parti tra un pomodorino e l’altro, bucherellale con una forchetta. Ma tanto si sgonfieranno da sole, quindi non mi preoccuperei più di tanto.

Fai uscire la torta quando sarà colorata come la vuoi tu. Come già detto in precedenza, i tempi sono relativi. Ecco la mia:

tumblr_p3pvoaausm1r0awsqo5_1280

Sposta i pomodorini per fare spazio alla mozzarella.

tumblr_p3pvoaausm1r0awsqo6_1280

Ora condisci con un cucchiaio d’olio, dell’origano e qualche foglia di basilico.

tumblr_p3pvoaausm1r0awsqo8_1280

Pizzakaiju prese la caprese in sfoglia, la spezzò  a metà e disse Sbrigati e mangia, che sennò si fredda.

Guarda che spettacolo:

tumblr_p3pvoaausm1r0awsqo7_1280

Madonna, la fame.

Ciao e buon appetito!